Carmelo Hayes: "Ho fatto una richiesta particolare a Shawn Michaels"



by   |  LETTURE 1202

Carmelo Hayes: "Ho fatto una richiesta particolare a Shawn Michaels"

Carmelo Hayes è attualmente sotto contratto con la WWE, dove si esibisce con successo a NXT. Nel corso degli ultimi anni, il marchio ‘Black and Gold’ si è affermato come una validissima alternativa agli show di Raw e SmackDown.

Il lavoro di due autentiche leggende come Triple H e Shawn Michaels è stato fondamentale nel processo di ascesa di NXT, tanto da aver indotto numerosi wrestler a rimandare (o addirittura ad escludere) il loro trasferimento nel main roster.

Nell’episodio di NXT 2.0 del 12 ottobre scorso, Hayes ha sfruttato l’opportunità titolata dell’NXT Breakout Tournament incassandola su Isaiah ‘Swerve’ Scott, poco dopo che quest’ultimo aveva difeso la sua cintura dall’assalto di Santos Escobar.

Carmelo si è dunque aggiudicato l’NXT North American Championship per la prima volta nella sua carriera. Intervenuto nell’ultima puntata di ‘Busted Open Radio’ con Dave LeGreca e Bully Ray, Hayes ha raccontato di essere andato direttamente da HBK per informarlo della sua volontà di diventare un performer di spicco.

Carmelo Hayes è una delle stelle di NXT

“Non volevo essere semplicemente un atleta da ‘205 Live’, non so se mi spiego. Sono sempre stato convinto di avere un potenziale superiore. Non ho intenzione di mancare di rispetto a 205 Live, ma le mie ambizioni erano diverse.

Non mi piaceva essere inserito in quella categoria. Alla prima occasione utile, ho parlato con Shawn Michaels e gli ho chiesto di aiutarmi a diventare una superstar eccezionale” – ha ricordato Hayes. Carmelo ritiene di aver fatto colpo sul WWE Hall of Famer: “Quella conversazione gli ha fatto capire che non ero come tutti gli altri.

Il mio approccio mi distingue dalla maggior parte dei colleghi, io tratto ogni singolo evento come se fosse WrestleMania. Il mio desiderio non è soltanto quello di essere qui, voglio scrivere pagine di storia. Tutti gli sforzi e gli allenamenti al Performance Center stanno finalmente pagando”.

La WWE ha dovuto fare i conti con la grave crisi legata alla pandemia globale. Più di 50 superstar sono state rilasciate nell’ultimo anno e mezzo, oltre a numerosi addetti ai lavori.