Roman Reigns e la penuria di avversari a Smackdown: problemi per la WWE?



by   |  LETTURE 3132

Roman Reigns e la penuria di avversari a Smackdown: problemi per la WWE?

Il personaggio più importante dello show blu del venerdì sera della WWE, Friday Night Smackdown, è indubbiamente il Tribal Chief, il campione Universale della compagnia: Roman Reigns. Dopo aver vinto il titolo, nell'edizione di Payback dello scorso anno, dopo essere rientrato a sorpresa a Summerslam, per aver passato diversi mesi fuori dalle scene per colpa del covid, l'ex mastino dello Shield aveva inizato a creare il suo impero, facendosi affiancare dai cugini, gli Usos e dal manager nonchè consigliere privato, Paul Heyman.

Dopo quanto visto nelle ultime due puntate di Raw e Smackdown, sembra che la WWE potrebbe cominciare ad avere seri problemi nel prossimo periodo, con il Tribal Chief che potrebbe rimanere senza un avversario credibile, come mai nella storia recente della compagnia.

Dopo aver visto spostarsi parecchi nomi di spicco a Raw, come quello di Seth Rollins o Big E, nel caso in cui Reigns dovesse rimanere campione anche dopo lo scontro con Brock Lesnar, ci sarebbero ben pochi avversari pronti per lui.

Roman Reigns potrebbe rimanere senza un avversario degno a Smackdown?

Come analizzato nelle ultime ore dal noto Dave Meltzer, in una delle Newsletter del Wrestling Observer, sembrerebbe che la WWE abbia ben poche scelte nel caso in cui Brock Lesnar non sfili il titolo al Tribal Chief in quel di Crown Jewel.

Se secondo quanto dichiarato da diverse fonti, in tempi non sospetti, Roman Reigns dovesse mantenere il titolo fino al secondo scontro con Lesnar, in quel di Wrestlemania del prossimo anno, infatti:

"I nomi principali di Smackdown sono veramente pochi.

Se Roman Reigns riesce a passare lo scoglio Drew McIntyre, il livello dopo di ragazzi sono Sheamus e Happy Corbin come heel o Nakamura e Jeff Hardy come babyface" . Se la WWE nel mentre non riesce a far emergere nessun altro talento dal mid-carding, sembra che Roman Reigns rimarrà senza un avversario, con il Tribal Chief che continuerà incontrastato il suo regno, dopo aver battuto chiunque gli si sia parato davanti, da Daniel Bryan ad Edge, passando per Cesaro e John Cena. Ormai in WWE, c'è una penuria di main eventer solidi, come non mai nella storia della compagnia.