Alexa Bliss fuori dalle scene WWE per un'operazione chirurgica?



by   |  LETTURE 2082

Alexa Bliss fuori dalle scene WWE per un'operazione chirurgica?

Come riportato solo tre giorni fa in una delle nostre news, sembrerebbe che Alexa Bliss si sia presa una pausa abbastanza lunga dai ring della WWE, con l'atleta dai poteri sovrannaturali di Monday Night Raw, che dopo aver avuto una crisi d'ira subito dopo la sua sconfitta ad Extreme Rules, con Charlotte Flair che ha distrutto la sua Lily, potrebbe stare adesso lontano dai teleschermi della federazione anche per alcuni mesi.

A quanto pare, dopo l'uscita di scena di Bray Wyatt, suo ex mentore davanti alle telecamere di Raw, con la WWE che ha preferito rilasciare l'atleta, l'unica a portare in scena una gimmick abbastanza dark e con dei poteri non umani, sarebbe stata la stessa Alexa, che adesso però avrebbe a che fare con dei problemi personali, da dover affrontare.

Alexa Bliss dovrà sottoporsi ad un'operazione al naso?

Secondo quanto riportato nelle ultime ore dal noto sito d'oltreoceano, PW Insider, sembrerebbe che la ragazza abbia bisogno di un'operazione chirurgica programmata già da un po' di tempo, con la WWE che ha messo in scena l'angle post match ad Extreme Rules, proprio per questo motivo.
Nei suoi ultimi aggiornamenti, l'Insider riporta infatti:

"Alexa Bliss è stata estromessa dallo script della TV da dopo il ppv Extreme Rules, visto che è attesa per un'operazione chirurgica ai seni nasali" .

Al momento non si sa che tipo di problema abbia riscontrato la ragazza con una delle parti più delicate per la respirazione, se ciò riguardi un problema estetico, congenito o se magari sia da legare a qualche infortunio riportato sul ring.

Si spera che vada comunque tutto bene e che la ragazza possa tornare a fare presto quello per cui è divenuta famosa.
Dalla redazione di WorldWrestling vanno gli auguri più grandi di pronta guarigione alla lottatrice, in vista della sua piccola operazione, che non dovrebbe essere troppo invasiva, secondo quanto riferito sempre dai nostri omologhi d'oltreoceano.