CM Punk è in AEW, ma la FOX aveva provato a riportarlo in WWE: i dettagli



by   |  LETTURE 829

CM Punk è in AEW, ma la FOX aveva provato a riportarlo in WWE: i dettagli

CM Punk è arrivato in AEW e il mondo del wrestling professionistico non sarà più lo stesso. Ma la domanda che tutti i fan si sono posti è: dopo la sua breve ma intensa partecipazione a WWE Backstage come opinionista, non c'erano proprio margini affinché lo Straight Edge tornasse sì in azione, ma proprio in WWE? A quanto pare sì, ma sembra che la stessa WWE non volesse scendere a compromessi con un atleta che tanti problemi aveva procurato sin dal suo turbolento addio del 2014. Pure provocato inizialmente da un atteggiamento certo non benevolo di Vince McMahon, che però Phil Brooks mai ha accettato di perdonare.

Non ci sono stati dunque colloqui tra CM Punk e la WWE fino al suo arrivo in AEW, ma ciò non ha impedito a FOX di mettersi a disposizione della stessa WWE per aiutarla in un'eventuale contrattazione con l'atleta di Chicago. Ciò, però, non si è verificato perché, secondo quanto 'Ringside News' ha riferito in esclusiva, la WWE non era interessata a riportare CM Punk nel suo roster di lottatori.

"FOX e Punk hanno un buon rapporto - si spiega in un articolo di 'Ringside News' firmato da Felix Upton -, e questo è ciò che lo ha portato a WWE Backstage. All'epoca non era sotto contratto con la WWE, ma la FOX offrì alla WWE il suo aiuto per assicurare a Punk un nuovo accordo".

Quanto la FOX ha insistito per avere CM Punk in WWE

Il sito, peraltro, cita la 'Wrestling Observer Newsletter', secondo cui, nonostante la WWE non avesse alcun interesse a ingaggiare nuovamente CM Punk, la FOX ha esteso comunque un invito a dare una mano.

"Quelli della WWE - afferma la Newsletter curata da Dave Meltzer e Bryan Alvarez - dicevano continuamente di non essere interessati a lui. Quando è diventato chiaro che c'erano buone possibilità che andasse in AEW, la FOX, che aveva un buon rapporto con lui da quando lo aveva assunto per WWE Backstage, voleva che la WWE gli facesse un'offerta. La WWE avrebbe risposto dicendo che la cifra di denaro che Punk voleva era troppo alta. La FOX però era talmente interessata al suo ritorno in WWE e non in AEW che, secondo quanto circola, hanno risposto affermando che avrebbero pagato parte del suo stipendio. Ma la dirigenza della WWE ha poi aggiunto che c'erano altri motivi per cui non lo volevano, ossia i suoi problemi comportamentali e altre questioni simili".

La WWE ovviamente non voleva un supporto economico per riavere CM Punk, ma ciò non ha impedito alla FOX di dichiararsi disponibile. Alla fine però hanno prevalso i cattivi rapporti tra le parti, e ora CM Punk è pronto a riprendersi un ruolo centrale nel mondo del wrestling grazie alla sua nuova avventura in AEW.