Kevin Owens, futuro dalla WWE alla AEW? Cosa prevede il suo contratto



by   |  LETTURE 1438

Kevin Owens, futuro dalla WWE alla AEW? Cosa prevede il suo contratto

La All Elite Wrestling ha ottenuto alcuni importanti rinforzi per il suo roster negli ultimi tempi, come CM Punk, Bryan Danielson e Adam Cole. Tutti questi innesti, ognuno dei quali con un passato anche in WWE in certi casi anche recente, hanno lasciato i fan del wrestling a chiedersi chi potrebbe essere il prossimo a saltare a bordo. A partire da Kevin Owens, sul cui eventuale addio alla WWE sono giunte in queste ore alcune autorevoli conferme.

Kevin Owens ha fatto parlare i fan quando ha recentemente pubblicato un tweet contenente le coordinate per il Mount Rushmore, e il tutto ha dato vita a una vera e propria speculazione che potrebbe prevedere una reunion per la stable del Mount Rushmore composta dallo Owens, gli Young Bucks e Adam Cole. Cosa che, chiaramente, avverrebbe in AEW. Ma non è tutto, perché il canadese ha anche cambiato la sua descrizione sulla sua biografia su Twitter dove ora si può leggere "Ci siamo quasi".

Kevin Owens e quell'apparente occhiolino alla AEW

Nel 2018 l'ex WWE Universal Champion ha dichiarato durante un'intervista di aver firmato un contratto di 5 anni con la compagnia, ma secondo qualcuno sembra che il suo contratto con la World Wrestling Entertainment potrebbe anche terminare prima. Secondo 'Fightful Select', infatti, l'accordo di lavoro di KO con la federazione di Vince McMahon scadrà invece il prossimo anno. In tal senso è importante ricordare che la WWE ha cambiato le clausole di diversi contratti durante la pandemia e che l'accordo di Kevin Owens scadrà nel gennaio del 2022.

Il riferimento al Mount Rushmore risale ai tempi della PWG, dove appunto l'attuale Prizefighter faceva gruppo con gli Young Bucks e Adam Cole. Inevitabilmente, però, i fan stanno speculando su queste parole. Nessuno, però, potrà svelare il mistero fino a quando non scadrà effettivamente il contratto del forte wrestler.

Negli ultimi giorni la leggenda del wrestling Mick Foley ha rilasciato parole che 'suonano male' per la compagnia di Stanford: "La WWE non è più il posto dove qualsiasi atleta aspira ad arrivare, la AEW sta facendo un ottimo lavoro nel reclutare nuove leve ed a costruire i loro personaggi e storyline, ma è anche colpa della WWE stessa".