Brock Lesnar: la nuova permanenza in WWE può durare più del previsto



by   |  LETTURE 1260

Brock Lesnar: la nuova permanenza in WWE può durare più del previsto

Brock Lesnar ha fatto il suo ritorno a sorpresa a SummerSlam, dove ha minacciato Roman Reigns e ha poi inferto una sonora lezione a John Cena dopo la loro sfida per il WWE Universal Championship. Nonostante questo, il rientrante Beast Incarnate non è apparso come ci si sarebbe aspettati all'episodio di SmackDown disputatosi a North Little Rock, in Arkansas. Eppure, rispetto a quanto circolato nei giorni scorsi, sembra proprio che la sua nuova avventura a Stamford possa regalare anche più match di quanti ci si sarebbe inizialmente aspettato.

Nell'ultima edizione della sua 'Wrestling Observer Radio', Dave Meltzer ha riferito che Brock Lesnar ha firmato per 8-12 apparizioni in WWE, spalmate per il resto del suo contratto. Questo non include le apparizioni televisive e riguarda solo i match che disputerà. Inizialmente si era parlato per lui di soli otto incontri.

L'indiscrezione risaliva a circa una settimana fa, e a parlarne era stato il celeberrimo podcast 'Fightful Select'. "Le persone in WWE con le quali abbiamo parlato - avevano riferito i conduttori della seguitissima trasmissione - ci hanno detto che sembra che l'impressione sia quella che Lesnar abbia firmato un accordo di circa un anno e mezzo, per almeno otto match da disputare. Ma tutto questo è sempre soggetto ad eventuali modifiche o negoziazioni future".

I dettagli sul contratto di Brock Lesnar con la WWE

È stato riferito (e confermato da 'WrestlingINC') che Brock Lesnar ha firmato un contratto fino al 2023. Inoltre, nonostante il suo ritorno a SummerSlam, Lesnar non sarà il prossimo avversario di Roman Reigns per il titolo universale. A sfidare il Tribal Chief, come noto, sarà invece Finn Balor nel prossimo episodio di SmackDown.

Negli ultimi anni, la WWE ha sempre mantenuto questo tipo di accordo con Brock Lesnar, andando poi a modificare strada facendo questa tipologia di contratto, come ad esempio quando servì la sua apparizione all'ultimo secondo a Friday Night SmackDown, per via dei problemi affrontati dalla crew WWE in Arabia Saudita, con i lottatori bloccati all'aeroporto e con una puntata dello show blu che doveva andare in onda solo dopo poche ore.

In quel caso, Vince McMahon si accordò personalmente con Lesnar, per farlo rimanere una data in più. Ovviamente dietro lauto compenso.