Cosa dovremo aspettarci da John Cena nei prossimi anni?



by   |  LETTURE 1850

Cosa dovremo aspettarci da John Cena nei prossimi anni?

John Cena si appresta a sfidare il campione Universale Roman Reigns per il titolo a SummerSlam 2021, in quello che rappresenta l’evento clou dell’estate. Il 16 volte campione del mondo aveva fatto il suo ritorno in WWE al termine di Money in the Bank, suscitando una reazione imponente da parte dei fan assiepati in tribuna.

Il leader della ‘Cenation’ è diventato un part-timer negli ultimi anni, sia a causa dell’avanzare dell’età che per via dei suoi crescenti impegni a Hollywood. Essendo ormai una star affermata del cinema, il bostoniano non può rischiare infortuni che farebbero saltare contratti e ingenti quantità di denaro.

In molti si domandano se lo scontro con Reigns avrà o meno ripercussioni sul suo futuro. In una recente intervista a Jeff Conway per ‘Forbes’, Cena ha fornito qualche indizio sui suoi progetti legati al wrestling.

John Cena incerto sul suo futuro

“Mai dire mai quando si parla della WWE. Come ho già ripetuto più volte, ho avuto a disposizione un mese tutto per me ed eccomi di nuovo sul ring. Se dovessi avere un ulteriore mese per riprendere fiato in futuro, spero di poter fare un’altra visita.

Dovrò difendere quel titolo che strapperò a Roman Reigns in qualche modo, o sbaglio?” – ha scherzato John. SummerSlam 2021 non sarà sicuramente la sua ultima apparizione in WWE. La compagnia di Stamford ha già annunciato che Cena apparirà nell’episodio di SmackDown del 10 settembre, che andrà in scena nella suggestiva cornice del Madison Square Garden di New York.

La WWE tende spesso ad affidarsi ai suoi veterani part-timer nei momenti clou della stagione. “Amico, vorrei tanto che esistesse una fonte della giovinezza o qualcosa del genere per poter tornare a collaborare a tempo pieno.

Più a lungo continuano a scommettere su atleti anziani, più il futuro della WWE è meno stabile” – ha ammesso l’ex campione del mondo. Il pay-per-view SummerSlam si terrà a Las Vegas il 21 agosto, anche se nelle ultime ore sono giunte notizie ben poco rassicuranti.

Negli Stati Uniti non sono contemplati nuovi lockdown, ma non si esclude la possibilità di cancellare i grandi eventi di massa.