Vince Russo: "Se si trasferisce alla AEW, Daniel Bryan rischia di farsi male"



by   |  LETTURE 4442

Vince Russo: "Se si trasferisce alla AEW, Daniel Bryan rischia di farsi male"

Il possibile trasferimento di Daniel Bryan dalla WWE alla AEW è uno degli argomenti di maggiore interesse negli ultimi giorni. Oltre al nome dell’ex WWE Champion, circola con insistenza anche quello di CM Punk, che potrebbe fare il suo ritorno sul ring dopo le innumerevoli voci susseguitesi a partire dal giorno del suo ritiro.

Sebbene il leader dello ‘Yes Movement’ sembra pronto per iniziare un nuovo capitolo della sua carriera, l’ex writer della WWE e della WCW Vince Russo ha ammesso di aver qualche dubbio sul successo di questa clamorosa operazione.

Gli show di AEW sono caratterizzati da un ritmo davvero intenso per quanto riguarda i match, con le superstar che devono eseguire molte più sequenze rispetto a quanto non si veda sui ring WWE. La maggior parte degli incontri di AEW sono impreziositi da mosse rischiose e spettacolari, non certo una premessa confortante per un atleta vittima di tantissimi problemi fisici come Bryan.

Quest’ultimo ha infatti una ricca storia di commozioni cerebrali, tanto da aver abbandonato il wrestling lottato per alcuni anni a causa degli infortuni.

Vince Russo è preoccupato per Daniel Bryan

“La mia più grande preoccupazione in merito a Daniel Bryan è che quello stile di lotta non si adatti bene alle sue attuali esigenze.

Credo che le sue possibilità di farsi male su un ring di AEW siano dieci volte più alte rispetto a quando era in WWE. Potrei sbagliare, ma questa è la mia sincera opinione” – ha detto Russo.

“Proviamo ad ipotizzare ciò che potrebbe succedere. Mettiamo che Daniel Bryan sia programmato per un match con gli Young Bucks e che il suo partner sia Marko. Come potrebbero i Bucks eseguire tutte quelle sequenze folli con lui sul ring? La decisione sarebbe nelle mani dell’agente nel backstage.

Speriamo che lui si preoccupi della salute di Daniel. Allo stesso tempo, Bryan sarebbe nuovo nell’azienda, il che potrebbe indurlo a prendere dei rischi eccessivi per dimostrare le sue abilità” – ha aggiunto. Secondo Dave Meltzer, Bryan era in contatto con i dirigenti di AEW già da prima che si svolgesse WrestleMania.