Braun Strowman risponde ai rumor sul possibile interesse della WWE nei suoi confronti



by   |  LETTURE 3625

Braun Strowman risponde ai rumor sul possibile interesse della WWE nei suoi confronti

Nell'ultima grande ondata di licenziamenti effettuata dalla WWE nel suo main roster, nella quale sono stati tagliati importantissimi nomi di atleti quali Aleister Black, Lana o Braun Strowman, proprio il Monster Among Men della compagnia era stato il nome più clamoroso che aveva lasciato esterrefatti i fan del WWE Universe, con il mastodontico ex Universal Champion che fino a qualche settimana prima girava ancora nel main event di Monday Night Raw, in match titolati e qualche settimana dopo invece è stato così facilmente estromesso dall'azienda.

Nelle ultime ore, sarebbero emersi importanti rumors online, con i quali siamo venuti a sapere che diversi dirigenti dela compagnia di Stamford sarebbero interessati a rimettere di nuovo sotto contratto con la compagnia l'ex Wyatt Family, soffiandolo così ad un potenziale nuovo contratto con la AEW, compagnia che ultimamente starebbe facendo incetta di ex WWE, da inserire nel proprio organico.

Dopo Aleister Black e i presunti nomi di CM Punk e Daniel Bryan, quello di Braun Strowman sarebbe la ciliegina sulla torta della AEW, che darebbe un vero e proprio colpo da KO alla WWE, qualora dovesse arrivare a competere sui ring d Dynamite.

Braun Strowman dice la sua sui rumors del suo ritorno

Ovviamente, non poteva mancare il commento del diretto interessato a tutta questa montagna di indiscrezioni e di rumor nei suoi confronti, con Braun Strowman che con una semplice frase ha lasciato i fan del WWE Universe ancora più dubbiosi e confusi di prima, scrivendo:


"Certo io non muovo l'ago!!! " . A quanto pare, sembra che Strowman sia interessato a tornare a lavorare sui ring della compagnia di Stamford, anche se per il wrestler ci potevano essere nuovi progetti in cantiere, come dei film o delle atività che con il pro-wrestling non c'entravano nulla.

A quanto pare, le alte richieste del lottatore, sia sotto il punto di vista dei soldi che sotto il punto di vista delle attenzioni che le compagnie dovevano avere nei suoi confronti, avrebbe allontanato e non di poco i booking nelle indipendenti, con la richiesta minima di Strowman che era quella di 20000 dollari ad apparizione. Cosa che nemmeno un attore di Hollywood o un cantante famoso richiedono di solito.