La WWE cambia silenziosamente i piani per Rhea Ripley nel main roster



by   |  LETTURE 1915

La WWE cambia silenziosamente i piani per Rhea Ripley nel main roster

Due delle assolute protagoniste della divisione femminile degli ultimi mesi, soprattutto sul lato di Monday Night Raw della WWE, sono indubbiamente Charlotte Flair e Rhea Ripley, entrambe buggerate ultimamente dalla neo campionessa Nikki ASH, la quale le ha sconfitte diverse volte in alcuni match che sembravano per loro scontati.

La faida tra le due va avanti ormai da prima di Wrestlemania, evento alla quale Rhea Ripley ha preso parte al posto di Charlotte e nella quale era riuscita a strappare il titolo assoluto del roster rosso, dalle mani della giapponese Asuka, inanellando poi una serie di vittorie contro la figlia del Nature Boy non indiffirente, ma arrestatasi poi domenica scorsa a Money in the Bank.

Nel feud che adesso sembra essersi trasformato in una lotta a tre, con la neo campionessa Nikki che ha strappato il titolo dopo solo un giorno a Charlotte Flair, emerge anche la nuova attitudine che la WWE avrebbe affibbiato a Rhea Ripley, nel silenzio generale.

Rhea Ripley è tornata ad essere una babyface per la WWE

A quanto pare, nonostante Rhea Ripley abbia debuttato nel main roster WWE solo qualche mese fa come una heel, la dirigenza della federazione avrebbe adesso deciso di cambiare drasticamente l'attitudine del personaggio della ragazza, facendola saltare ancora una volta sulla barca degli "atleti buoni", senza particolari avvenimenti.
Come riportato dai colleghi di PW Insider, infatti:

"Andando avanti, Rhea Ripley è considerata ora una babyface.

Questo è successo nel silenzio generale nelle ultime settimane ma ci è stato detto che la direzione interna è presa chiaramente e sarà questa anche per il futuro, lei adesso è al 100% una babyface.

La Ripley è invece stata presentata inizialmente come una heel" . Dopo aver lavorato da face per anni ad NXT, la WWE ha spostato la sua ex campionessa del roster giallo nel main roster, tramutandola invece in una heel, salvo poi ripensarci ancora una volta, facendola tornare babyface.

D'altronde, di fronte ad un personaggio odiato per natura come quello di Charlotte Flair, heel perfetto come il padre, la WWE aveva ben poche scelte da poter prendere di fronte a sè.