WWE: periodo di pausa per un wrestler dopo Hell in a Cell?



by   |  LETTURE 1919

WWE: periodo di pausa per un wrestler dopo Hell in a Cell?

La scorsa notte la WWE ha presentato l'edizione 2021 di Hell in a Cell, ultimo PPV a svolgersi all'interno del ThunderDome prima del ritorno del pubblico che, dopo quasi un anno e mezzo, avverrà il prossimo mese in occasione della puntata pre-Money in the Bank di SmackDown.

Lo show è ormai passato agli archivi e gli appassionati stanno discutendo della qualità dell'evento, tra chi si è divertito guardando i vari match e chi ha criticato il proposito stesso dell'evento, giudicato di importanza non sufficientemente alta.

Ma tra i protagonisti di Hell in a Cell ce n'è uno che poche ore fa, su Twitter, ha manifestato la sua intenzione di prendersi una pausa dopo la prestazione della scorsa notte. Stiamo parlando di Kevin Owens, che a Hell in a Cell ha dovuto subire una dolorosa sconfitta contro l'eterno nemico-amico Sami Zayn, in un match fortemente condizionato dall'attacco alla gola di Commander Azeez della scorsa puntata di SmackDown.

Kevin Owens e la pausa dalla WWE: l'annuncio su Twitter

Proprio nella giornata di oggi il Prizefighter, in orario mattutino per gli americani, ha riflettuto sulla sconfitta ed ha pubblicato un tweet che lascia pensare proprio ad una pausa dalla durata non specificata:

"Ho combattuto come se fossi all'inferno. Ora, ho bisogno di una piccola pausa. Tornerò presto. Grazie, ragazzi". Senza troppe spiegazioni o chiarimenti, Kevin Owens ha così annunciato ai suoi fan di doversi prendere un periodo lontano dai riflettori, con la promessa di tornare presto.

Al momento non sono noti i motivi di questa decisione e non si sa se questa pausa dipenda dal volere del wrestler stesso, che potrebbe prendersi qualche settimana lontano dal ring per motivi personali, o da una decisione della WWE, o per mancanza di direzione ed idee per il personaggio o per vendere le recenti e numerose aggressioni orchestrate del campione intercontinentale Apollo Crews e da Commander Azeez.

Dal canto suo, il vincitore Sami Zayn ha attribuito il suo successo al karma dopo mesi e mesi passati a credere di essere vittima di una cospirazione contro di lui.