I fan WWE hanno notevoli problemi con il Network durante la diretta di Hell in a Cell



by   |  LETTURE 1261

I fan WWE hanno notevoli problemi con il Network durante la diretta di Hell in a Cell

Nella nottata che si è conlcusa solo qualche ora fa, la WWE ha mandato in scena il suo ultimo ppv del momento, ovvero Hell in a Cell, l'evento speciale che prende nome dall'omonimo match all'interno della gabbia infernale, che aveva anche anticipato di poco il pay-per-view, con una delle contese nella gabbia che era infatti stata volutamente trasmessa dalla WWE durante la puntata di Friday Night Smackdown e non nella card dell'evento di stanotte.

Dopo aver visto la vittoria di Roman Reigns in quel di Smackdown, il quale ha così mantenuto il suo titolo Universale stretto ai fianchi, i fan del WWE Universe hanno cercato di seguire anche le gesta dei vari Drew McIntyre, Rhea Ripley, Bobby Lashley, Bianca Belair e tutti gli altri grandi campioni, anche se qualche piccolo intoppo sembra aver remato contro di loro, per lo meno per quanto riguarda gli Stati Uniti.

Peacock TV ed il WWE Network danno seri problemi ai fan durante Hell in a Cell

A quanto pare, secondo quanto riportato dai diretti interessati, ovvero svariate decine e centinaia di utenti del WWE Network, che in America è ormai collegato con l'abbonamento di Peacock TV, diversi problemi di log-in hanno fato in modo che l'inizio del ppv fosse letteralmente massacrato dai bug.

Diversi utenti si sono infatti riversati sui loro canali social, denunciando una situazione veramente impossibile per seguire il ppv della compagnia. Diversi utenti hanno trovato alla fine uno stratagemma per seguire l'evento, resettando l'intero sistema dalla quale stavano seguendo la live della WWE.
A centinaia e centiana di membri del WWE Universe, infatti, è uscito un messaggio di errore durante la trasmissione di Hell in a Cell e diversi di loro si sono persi una buona parte dell'inizio dello show, saltando anche dei match interi, in attesa che la connessione si ristabilisse.

Qualcuno alla fine ci avrebbe addirittura rinunciato, iniziando a seguire programmi completamente diversi come film o cartoni animati. In tutto ciò, ovviamente, nè Peacock TV nè la WWE sono riuscite a rilasciare nessun comunicato di scuse, nè tantomeno sono riuscite ad aiutare i fan in difficoltà, che hanno perso parte dei match iniziali del ppv, arrabbiandosi anche notevolmente e giustamente per un prodotto a pagamento.