Aleister Black: "Vince McMahon mi chiese scusa nel nostro ultimo colloquio in WWE"



by   |  LETTURE 935

Aleister Black: "Vince McMahon mi chiese scusa nel nostro ultimo colloquio in WWE"

Il nome più clamoroso che ha lasciato i fan del WWE Universe basiti e sconvolti, per quanto riguarda gli ultimi licenziamenti arrivati per ordine del Chairman della compagnia di Stamford, Vince McMahon, è stato sicuramente quello di Aleister Black.

Nonostante quello più importante rimanga quello di Braun Strowman, il nome di Black era quello a cui i fan della compagnia erano più legati, perchè ormai diversi addetti ai lavori e diversi fan lo conoscevano da anni, avendolo visto "crescere" professionalmente sui ring delle indipendenti, in giro per il mondo, Italia compresa e poi averlo visto anche crescere piano piano da NXT, fino al main roster.

Dopo aver portato in scena diverse importanti storyline al fianco di personaggi illustri, sia ad NXT che nel main roster, in entrambi i brand più importanti della compagnia, Aleister Black sembrava poter avere una seconda giovinezza col suo imminente feud contro Big E, scaturito dopo l'attacco perpetrato per mano di Black, nell'ultimo match titolato alla quale aveva preso parte l'ex New Day.

Così purtroppo non è stato, visto che Vince McMahon ha deciso di stoppare tutto, licenziandolo in tronco, insieme ad un'altra manciata di atleti di cui la WWE ormai preferisce fare a meno.

Aleister Black e le scuse di Vince McMahon

Nella sua ultima intervista rilasciata ai microfoni di Renee Paquette, l'ex Renee Young della WWE, alla trasmissione Oral Sessions, il ritrovato Tommy End ha voluto raccontare dell'ultimo lungo colloquio avuto con il Chairman WWE, nella quale proprio Vince McMahon in persona gli fece le sue scuse più sentite per i continui fallimenti a livello creativo della compagnia di Stamford.

In merito a questo colloquio, Black ha infatti affermato:

"Ho avuto una conversazione con Bruce Prichard e Vince McMahon che è durata almeno 30-45 minuti. E' stata una lunga chiacchierata - ma almeno è stata buona.

Ancora una volta, piena di promesse, di complimenti sulle mie abilità ma devo essere onesto, almeno molto rispettosa e in quel frangente anche Vince ha detto di rispettare molto tutto il mio processo creativo. Mi ha anche detto in quel preciso frangente che c'erano state diverse idee per me nel main roster che non erano andate nel modo in cui lui voleva e per quello mi disse 'Per questo mi scuso, ti faccio le mie più sincere scuse.

Facciamo così. Ti mando a casa per un po' di tempo, porteremo in scena qualcosa per separare te e Kevin Owens e quando tornerai, torneremo in sella' " . Ovviamente dopo il suo ritorno, c'è stato veramente poco da vedere, visto che sono andate in scena solo poche vignette a lui dedicate, un segmento in-ring e alla fine è arrivato come un fulmine a ciel sereno il suo licenziamento.

Purtroppo, per vedere qualcosa di più interessante e completo su Black, o meglio su Tommy End, bisognerà aspettare adesso i nuovi progetti che arriveranno sui ring di un'altra federazione, tra non meno di 90 giorni.