Aleister Black: "La WWE cancellò una storyline con me e The Undertaker"



by   |  LETTURE 1017

Aleister Black: "La WWE cancellò una storyline con me e The Undertaker"

Dopo il suo rilascio ottenuto dall'oggi al domani, senza che un minimo preavviso arrivasse dagli ambienti interni dela WWE, Aleister Black ha cominciato dopo qualche giorno di smarrimento a costruire il suo futuro, cominciandosi a far bookare per alcuni eventi di wrestling, al momento, però, solo come presenza nei meet & great con i fan.

Subito dopo l'annuncio del suo rilascio, Aleister Black era entrato come un uragano sul canale Twitch della moglie, Zelina Vega, dando la sua versione dei fatti e sfogandosi dopo mesi di inutilizzo arrivati per mano della WWE.

Dopo averlo rivisto in scena sui ring di Smackdown, erano previsti per lui piani molto seri contro Big E, l'ex Intercontinental Champion dello show blu, che a quanto pare sono stati cancellati dall'oggi al domani, per volere dello stesso Chairman WWE, Vince McMahon.

Aleister Black racconta del feud insieme a The Undertaker mai avuto

Nella sua ultima intervista rilasciata ai microfoni di Oral Sessions, Aleister Black, che adesso è tornato a farsi chiamare Tommy End, è voluto tornare anche su un argmento che ai fan piace molto, ovvero il suo gemellaggio con il personaggio oscuro di The Undertaker, rivelando:

"Una delle scelte più belle che avevano per me era quel momento in cui avrei dovuto avere un match contro AJ Styles e una delle possibili chance era che io andassi contro di lui, in qualche modo a Wrestlemania.

Il tutto era arrivato proprio durante uno dei miei match contro AJ Styles, dove The Undertaker appariva e mi aiutava, salvandomi dai Good Brothers. Una delle scelte era appunto inserire tutti noi a Wrestlemania, era già nell'aria da tempo.

Quindi, doveva essere AJ e Taker e alla fine entravano a dar noia i Good Brothers ed io a mia volta entravo per aiutare Undertaker. Già solo il fatto che abbiano considerato tale evenienza, wow! Mi rende veramente felice.
Un'altra delle idee di Paul Heyman, era quella di avere Samoa Joe o Brock Lesnar entrare nella mia stanza, quando facevo i promo nella mia stanza personale ed avere delle interazioni con me, Brock Lesnar o Samoa Joe.

Io avrei fatto il mio promo nella stanza e Lesnar sarebbe entrato al buio, con le tenebre e mi avrebbe strangolato o robe del genere" .