Paul Heyman: "All'inizio non volevo lavorare on-screen con Roman Reigns in WWE"



by   |  LETTURE 1406

Paul Heyman: "All'inizio non volevo lavorare on-screen con Roman Reigns in WWE"

Una delle coppie che attualmente funziona di più sui teleschermi della federazione di Stamford, è indubbiamente quella formata dal campione Universale di Smackdown, Roman Reigns ed il suo personale consigliere, nonchè manager on-screen, Paul Heyman.

Tra i due è nata infatti alcuni mesi fa questa strana collaborazione, che ha portato l'ex mastino dello Shield a passare tra le fila degli heel della WWE, nella maniera più scioccante ed imprevista possibile.

Reigns si è infatti andato ad affiancare proprio al manager di uno dei mostri senza scrupoli per antonomasia dell'intera storia della compagnia dei McMahon: Brock Lesnar.
A quanto pare, però, inizialmente Paul Heyman non era convintissimo di lavorare al fianco di Reigns, proprio per via della lunghissima collaborazione on-screen avuta con Lesnar per anni.

Paul Heyman racconta l'iniziale dubbio nel lavorare con Roman Reigns

Nella sua ultima intervista, rilasciata ai microfoni di Sports Illustrated, il Mad Genius della WWE ha voluto raccontare quello che lo tenne lontano inizialmente dall'idea di essere il manager on-screen di Roman Reigns, con l'ex direttore della ECW, il quale ha infatti spiegato:

"Non potrei mai iniziare il discorso senza dirvi quanto fossi inizialmente riluttante nel fare una cosa del genere in questa industria dopo 8 anni, o meglio dopo 18 anni, che porto avanti la mia carriera al fianco di Brock Lesnar.

Guardate cosa abbiamo conquistato: una run da 500 giorni da campione, multiple vittorie di titoli mondiali, la singola vittoria più importante della storia dello sport d'intrattenimento, nella conquista della Streak.

C'erano veramente pochissime chance per me di tornare ad avere un altro ruolo on-screen.
Per me, avere una nuova vita, davanti alle telecamere, una vita dopo Brock Lesnar, l'unico richiamo che poteva convincermi a tentare un obbiettivo così impossibile era farlo con qualcuno che avrebbe vissuto la propria vita alla ricerca di raggiungere quell'impossibilità e quel qualcuno è Roman Reigns.

E questo è il motivo per cui qualcuno, voglio dire chiunque, voglio dire ecco il perchè tutti dovrebbero guardare Roman Reigns. Ogni singolo micromomento, lui vive nel frame, stiamo assistendo alla ricerca della più grande carriera di tutti i tempi negli annali dello sport, negli annali dello spettacolo e negli annali dell'intrattenimento sportivo" .