WWE, la rivelazione: "Braun Strowman doveva battere Brock Lesnar per il titolo"



by   |  LETTURE 1051

WWE, la rivelazione: "Braun Strowman doveva battere Brock Lesnar per il titolo"

Da diversi anni la WWE organizza (quando l'emergenza sanitaria lo permette) eventi speciali in Arabia Saudita, i quali si fondano su scontri spesso inediti ed epocali. Uno di questi risale al 2018, quando a Crown Jewel si tenne una sfida uno contro uno tra Brock Lesnar e Braun Strowman, valido per la riassegnazione del vacante Universal Championship cui Roman Reigns aveva dovuto rinunciare causa leucemia. In quella occasione fu Lesnar a tornare in possesso del massimo titolo di Raw, ma a quanto pare le cose sarebbero potute andare diversamente.

Questo è ciò che sostiene Kazeem Famuyide, ex writer della WWE che intervenendo nel podcast 'Say Less With Kaz, Lowkey and Rosy' ha voluto illustrare ciò che avvenne in quell'ormai lontano autunno del 2018. "Non lavoro più lì, perciò ne parlo apertamente - ha esordito l'ex dipendente di Stamford -. Braun Strowman in Arabia Saudita avrebbe dovuto battere Brock Lesnar. Avevamo un'intera puntata di Raw già scritta e in cui il campione era Strowman. Poi, vanno lì, Lesnar vince e appena lo fa veniamo tutti richiamati d'urgenza in ufficio".

Braun Strowman: il cambio dell'ultimo secondo e la difficile rincorsa al titolo

La frustrazione di Famuyide, in altre parole, nasce non dalla soluzione creativa ideata dalla dirigenza, quanto dall'iperlavoro d'urgenza cui sono stati chiamati coloro che scrivono gli show: "Abbiamo dovuto riscrivere tutto da capo, perché il campione era diverso rispetto a quello che ci avevano indicato. In quel momento pensai che stavo facendo un lavoro veramente schifoso. Perché, certo, ero al corrente che saremmo stati sempre sulla graticola. Non immaginavo però che i cambiamenti dell'ultimo secondo della WWE potessero essere così importanti".

Come molti ricorderanno, l'anno di maggiore popolarità di Braun Strowman fin qui è stato probabilmente il 2017 (quando fu mattatore di un memorabile Fatal 4-Way titolato a SummerSlam), ma anche nel 2018 erano intanto a volerlo vedere in cima al roster di Raw. La cosa però non si sarebbe mai verificata, tanto che il Monster Among Men non si è mai più laureato campione assoluto dello show rosso, dovendo aspettare il Draft a SmackDown e WrestleMania 36, quando sconfisse Goldberg e vinse il titolo (ma solo grazie alla defezione di Roman Reigns).