Drew McIntyre: "Allontanarmi dalla WWE mi ha aiutato anche per la mia ansia"



by   |  LETTURE 1459

Drew McIntyre: "Allontanarmi dalla WWE mi ha aiutato anche per la mia ansia"

Uno dei eprsonaggi che è riuscito a trainare insieme a Randy Orton, MVP e pochi altri l'intero carrozzone della WWE dal lato di Monday Night Raw nell'ultimo anno, è stato certamente l'ex WWE Champion Drew McIntyre, il quale in questo periodo ha mantenuto per quasi un anno intero il titolo di campione mondiale della federazione dei McMahon.

Dopo la sua clamorosa vittoria contro Brock Lesnar in quel di Wrestlemania 36, arrivata anche grazie alla vittoria dello scozzese della Royal Rumble del 2020, uno degli ultimi eventi della WWE trasmessi davanti ad un pubblico gremito di gente, McIntyre ha trainato quasi da solo l'intero roster rosso, per lo meno dalla parte dei babyface.

Il suo volto è stato quello sicuramente più utilizzato dalla WWE per tutto il 2020, anche perché la federazione di Stamford ha perso col tempo svariati pezzi da 90, come ad esempio Seth Rollins, assentatosi per la nascita della figlia ma trasferitosi anche a Smackdown o Brock Lesnar, il cui contratto è scaduto proprio dopo il match contro lo scozzese e diversi altri personaggi che sono stati infine declassati.

Drew McIntyre racconta il suo passato quando era ancora un giovane inesperto

Intervistato recentemente dai microfoni del Notsam Wrestling Podcast, l'ex campione mondiale WWE ha voluto raccontare il periodo in cui soffriva di attacchi di ansia, quando doveva andare in scena con un cambiamento dell'ultimo secondo, facendo il paragone con oggi.

Intervistato proprio in merito a queste situazioni, Drew ha voluto raccontare:

"Più riuscivo a diventare me stesso, più la gente iniziava a reagire nei miei confronti. Agli inizi, ricevevo delle reazioni genuine.

Più sono diventato me stesso anche sul ring, tornando ad essere Drew Galloway, più la gente vedeva quello che ero. Alla fine sono riuscito a dirmi 'Ok, adesso sono più rilassato, vivo il momento'

Undertaker una volta mi disse 'Smettila di recitare la parte del wrestler e sii tu il wrestler' Lo sono diventato finalmente, adesso sto vivendo il momento, vivo il presente ed i fan stanno dando la loro risposta.
Sono così rilassato ad essere me stesso, perchè sono io.

Ci sono momenti, sapete, in cui può cambiare di tutto, ogni minimo cambiamento può arrivare all'ultimo secondo. Adesso? Adesso non mi fa assolutamente niente. Una volta? Avrei probabilmente avuto un attacco di panico!

Ho visto attori di Hollywood o in altri show, vedersi cambiare il copione da un minuto all'altro, mentre dovevano andare in scena. 'Come possono imparare una cosa del genere in un secondo?' Mi chiedevo questo e alla fine sono arrivato al risultato che devi andare lì fuori e seguire il flusso e tutto andrà bene.

Adesso vado alla grande, perchè sono me stesso, basta alzare il volume, uscire a testa alta e tutto andrà bene" .