Un arbitro della WWE è stato sospeso e degradato per delle teorie complottiste



by   |  LETTURE 1923

Un arbitro della WWE è stato sospeso e degradato per delle teorie complottiste

Nelle ultime ore sarebbero uscite delle voci veramente assurde in merito a Drake Wuertz, noto arbitro della WWE, visto principalmente sui ring di NXT negli ultimi anni. A quanto pare, il ragazzo che una volta era un vero e proprio wrestler e alla fine è stato assunto dalla WWE con dei prospetti per il futuro veramente notevoli, tanto da portare la dirigenza ad affidargli importanti incarichi nel mondo dell'arbitraggio della fedrazione, sarebbe finito in un vortice di critiche infinito, che lo ha anche portato ad una sospensione con tanto di estromissione dagli ambienti WWE.

Tutto ciò sarebbe scaturito da alcune pesanti quanto assurde dicharazioni dello stesso Wuertz, il quale nelle settimane scorse, è andato addirittura ad affermare che indossare le mascherine anti-covid, sarebbe uguale ad incentivare lo sfruttamento della pedofilia, perchè a tali personaggi piace appunto indossare le mascherine.

L'arbitro WWE finisce nell'occhio del ciclone

Apparso anche in diverse chiamate Zoom con alcune commissioni della contea americana dove vive, l'arbitro WWE Drake Wuertz ha infatti affermato come non bisognerebbe indossare nessuna mascherina, per essere facilmente riconoscibili.

Riportiamo di seguito uno dei video di queste dirette, dove Wuertz si è reso protagonista di alcuni veri e propri deliri, in merito a questa faccenda:


Dopo essere venuta a conoscenza di questa faccenda, la dirigenza della WWE ha immediatamente bloccato il lavoro di Wuertz, andandolo addirittura anche a sospendere per un periodo non meglio precisato di inizio 2021.

Secondo il noto podcast del Fightful Select, infatti, Drake Wuertz sarebbe stato sospeso per diverse settimane e bandito letteralmente dall'entrare nel CWC della WWE, ad Orlando. Inoltre, se prima Wuertz aveva davanti a sè una carriera brillante tra il comparto degli arbitri della WWE, adesso tutti i ruoli che ricopriva, come ad esempio essere l'head referee di NXT o essere colui che decideva le tempistiche dei match, sarebbero stati affidati ad altri colleghi, con la sua figura che si allontana sempre di più dalla WWE.

In molti nel backstage della federazione si chiedono infatti come Wuertz riesca ancora a lavorare per una compagnia come la WWE, dopo quanto emerso sul suo conto.