Rhea Ripley: "Vi racconto della mia emozione a WrestleMania"



by   |  LETTURE 1963

Rhea Ripley: "Vi racconto della mia emozione a WrestleMania"

Come ben sappiamo, Rhea Ripley ha battuto Asuka nella seconda notte di WrestleMania laureandosi nuova campionessa femminile di Raw e per questo motivo le interviste da lei rilasciate stanno salendo a dismisura. Infatti, l'australiana ha avuto modo di parlare ai microfoni di WWE The Bump, noto programma della federazione che potete trovare sul WWE Network, dove ha ricordato vari momenti all'interno dell'ultima edizione dello Showcase of Immortals, che non solo ha regalato tanto spettacolo, ma anche tantissime emozioni.


Molte emozioni sono state condivise sia dai fan che dagli stessi lottatori e lottatrici, come quelle che sono nate naturalmente al momento del discorso iniziale di Vince McMahon, che ha ringraziato tutti gli appassionati di essere stati al fianco della compagnia in questo anno molto complicato e che ha letteralmente stravolto tutte le nostre vite.

L'emozione di Rhea Ripley

La nuova campionessa di Raw era visibilmente tra le più emozionate in quel momento e allora all'interno della trasmissione non poteva mancare il riferimento a quei minuti, chiedendo proprio alla stessa Rhea quali fossero i suoi pensieri.

La risposta non è tardata ad arrivare, con la giovane che ha rilasciato le seguenti parole a riguardo:

"Quel momento è stato incredibilmente speciale. Per me voleva significare molto anche perchè passavo dal non aver avuto nessuno durante la mia prima WrestleMania ad aver di fronte tantissime persone, oltre al fatto che è sempre bellissimo prendere parte a questo show.

Però sentire il pubblico quest'anno, sentire il loro calore, per me ha voluto significare davvero tantissimo. Ero sia nervosa che emozionata, provavo un sacco di cose.
Guardavo in ogni dove e vedevo delle persone, mi dicevo di stare tranquilla e calma, ma poi ho visto Edge accanto a me con le lacrime negli occhi, mi ha guardato e poi fatto l'occhiolino: a quel punto non ho più resistito.

Ho anche visto davanti a me un fan che mi incitava, che mi ricordava di avercela fatta e da quel momento in poi ho pianto."