WWE, chi è uscito come Universal Champion da Wrestlemania 37? - SPOILER



by   |  LETTURE 2848

WWE, chi è uscito come Universal Champion da Wrestlemania 37? - SPOILER

Nella seconda serata dedicata a Wrestlemania 37, andata in onda come la prima, dal Raymond James Stadium di Tampa Bay, in Florida, è andato in scena come chiusura della card dell'evento più atteso dell'anno dell'intero mondo del pro-wrestling, il tanto chiacchierato triple threat match valido per il titolo Universale, al momento ai fianchi di Roman Reigns.

Dopo aver vinto la Royal Rumble, la Rated R Superstar Edge ha infatti voluto sfidare il Tribal Chief di Smackdown, confermando inizialmente la contesa che doveva essere un semplice single match, la quale si è però tramutata in breve tempo in un triple threat match, grazie all'intromissione dell'ex WWE Champion, Daniel Bryan, che dopo aver fatto cedere Roman Reigns alla sua finisher a Fastlane, senza che l'arbitro si accorgesse della cosa, ha chiesto a gran voce un nuovo rematch titolato.
Alla fine, gli official della WWE hanno deciso di mandare in onda a Wrestlemania un match a tre e non solo un single match tra Edge e Reigns, con i fan che erano quasi tutti dalla parte della Rated R Superstar o da quella del leader dello Yes Movement, ma tali fazioni sono state entrambe lasciate a bocca asciutta, per il risultato arrivato in ppv.

Roman Reigns batte Edge e Bryan e mantiene il titolo Universale

In un match iniziato alla grande, che si è però poi perso per qualche minuto con dei ritmi un po' bassi, alla fine i tre grandissimi atleti della WWE hanno trasformato la contesa in un caplavoro dello storytelling, andando a raccontare una storia con colpi di scena clamorosi, come ad esempio una doppia Crossface eseguita sul campione, da entrambi i suoi avversari, in maniera simultanea.
Dopo che Edge ha cominciato a colpire Bryan con il suo celeberrimo Con-chair-to, l'ennesima interruzione del match da parte di Jey Uso ha fatto pendere l'ago della bilancia in favore del campione, che con Spear e sediate è riuscito a farsi largo verso la vittoria, andando a schienare entrambi i suoi avversari, ormai annichiliti dai suoi attacchi.

Dopo mesi di regno, Roman Reigns riesce a trionfare anche nella notte più importante dell'anno, grazie all'aiuto fondamentale del cugino, che non ha fatto altro che confermare come Reigns sia il vero Tribal Chief della compagnia.