Kurt Angle: "Ho visto un atleta che potrebbe diventare uguale a Brock Lesnar"



by   |  LETTURE 2699

Kurt Angle: "Ho visto un atleta che potrebbe diventare uguale a Brock Lesnar"

Brock Lesnar è considerato un talento generazionale, visto che i suoi risultati hanno pochissimi eguali nel business degli sport da combattimento. La Bestia è stata anche oggetto di numerose polemiche durante la sua lunga carriera, per via soprattutto dei suoi compensi stellari e di un rapporto non sempre idilliaco con le altre superstar.

La sua ultima apparizione in WWE risale ormai a WrestleMania 36, quando Drew McIntyre ha posto fine al suo controverso regno da campione. Si vocifera che la federazione di Stamford non voglia utilizzare Lesnar in uno scenario del genere, con le arene ancora prive di spettatori a causa della pandemia globale.

Un altro talento del Minnesota potrebbe prendere il posto di Brock un giorno: stiamo parlando di Gable Steveson. Quest’ultimo ha più volte espresso il suo desiderio di diventare uno dei volti simbolo della WWE in futuro.

Nel corso della prima edizione dello show ‘Ask Kurt Anything’ in onda su ‘AdFreeShows.com’, l’ex medaglia d’oro olimpica Kurt Angle ha risposto ad una domanda riguardante le potenzialità di Steveson.

Kurt Angle: "Siamo di fronte a un futuro campione"

“Penso che abbia tutte le carte in regola per diventare una grande star, a partire dall’aspetto fisico. Se si adatta al wrestling professionistico nella maniera in cui ci è riuscito Brock Lesnar, allora potrebbe diventare esattamente come lui.

Deve soltanto impegnarsi per cogliere le opportunità che gli si presenteranno davanti. Ad un certo punto, credo che dovrà fare una scelta tra il pro-wrestling e le MMA. Indipendentemente da cosa deciderà di fare, sono convinto che siamo di fronte ad un futuro campione.

Ha un aspetto magnifico ed è già un atleta fenomenale” – ha spiegato Angle. Kurt ha parlato anche del suo ex amico Chris Benoit, un argomento diventato quasi tabù nell’ambiente WWE. “Se ci concentriamo soltanto sul ring, sulle sue doti da wrestler e da performer, è stato uno dei migliori di sempre.

Non ho mai affrontato un ragazzo così intenso e abile dal punto di vista tecnico. Sarebbe stupido affermare il contrario”.