Triple H: "Ecco perché è così difficile stare con Vince McMahon per tanto tempo"



by   |  LETTURE 1600

Triple H: "Ecco perché è così difficile stare con Vince McMahon per tanto tempo"

Sono in tantissimi a chiedersi come faccia Vince McMahon ad essere ancora così attivo a più di 75 anni. Controverso, discusso, esilarante, misterioso, sono tanti gli aggettivi che sono stati accostati al boss della WWE negli ultimi decenni, ma non si può negare il suo fondamentale contributo nell’ascesa del pro wrestling e nell’espansione dell’intrattenimento sportivo in ogni angolo del mondo.

Durante la scorsa edizione dello show ‘Pardon My Take’, Triple H ha commentato un video apparso recentemente sui social, in cui si vede chiaramente Vince impegnato in una durissima sessione in palestra insieme al suo preparatore fisico.

Triple H: "Vince McMahon è una macchina"

“C’è poco da dire, Vince McMahon è semplicemente incredibile. Ha più di 75 anni, ma la sua etica del lavoro resta la migliore che io abbia mai visto da chiunque.

Ancora oggi si reca in ufficio ogni singolo giorno, resta lì per tantissime ore, incontra i writer fino all’una di notte e nel tempo libero non smette di allenarsi, anche alle ore più disparate. Cura tantissimo anche l’alimentazione, è una macchina.

Vince è sempre stato molto disciplinato e – come ho ripetuto più volte – la sua abnegazione non è seconda a nessuno. Ecco perché è abbastanza difficile stare con lui per un lungo periodo di tempo.

Non è facile avere il suo stesso programma, 24 ore su 24, 7 giorni su 7” – ha spiegato The Game. Nelle ultime settimane, si è parlato molto dei nomi che verranno inseriti nella Hall of Fame quest’anno.

HHH ha illustrato come avviene il processo di selezione: “Ci sono numerose persone che forniscono il loro parere al riguardo. Sto parlando dei vari team di scrittura, degli addetti alla produzione televisiva e tanti altri.

Poi si effettua un processo di selezione per restringere il campo, fino a quando Vince McMahon non prende la decisione definitiva”. La classe 2021 della HOF ricomprende superstar del calibro di Rob Van Dam, Kane, The Great Khali, Molly Holly, Eric Bischoff e il celebre musicista Ozzy Osbourne.