La WWE si appropria di un nuovo match comprandone i diritti legali



by   |  LETTURE 2991

La WWE si appropria di un nuovo match comprandone i diritti legali

Negli ultimi mesi, la WWE avrebbe comprato differenti nomi e marchi, sia per quanto riguarda vecchi show della WCW, che dalla AEW cercano sempre di soffiare alla famiglia McMahon, sia per quanto riguarda gli pseudonimi dei nuovi lottatori arrivati a calcare i ring della compagnia di Stamford nell'ultimo periodo.

Come prassi, quando un nuovo lottatore arriva alla corte della famiglia McMahon, la prima cosa che fa la dirigenza della WWE è quella di cambiare il nome d'arte che l'atleta utilizzava sui ring di tutto il mondo, affidando a quest'ultimo/a un nuovo nome, su cui la WWE ha ovviamente i diritti di immagine e di apparizione nel mondo dello spettacolo.

Solo in casi rarissimi, nella quale tali wrestler erano ormai famosissimi già con lo pseudonimo che avevano prima dell'approdo in WWE, i McMahon hanno voluto lasciare tale nome all'atleta, come ad esempio a AJ Styles, CM Punk, Samoa Joe e pochissimi altri.
Per tutti gli altri, invece, il nome cambia e una volta andati via dalla WWE, ovviamente tale nome d'arte non può più essere utilizzato se non con il consenso della stessa federazione, che ovviamente quasi mai lo dà, come successo con i vari Sin Cara, Rusev, Zack Ryder ed altri.

L'unico su cui la WWE ha ceduto nell'ultimo periodo, dopo una battaglia legale durata anni, è stato Cody Rhodes, che dopo mesi e mesi in cui veniva chiamato solo Cody, è tornato ad avere il suo nome per esteso, solo grazie ai McMahon.

La WWE compra anche il marchio sul Gauntlet Eliminator match di NXT

Come annunciato nell'ultima puntata di NXT andata in onda mercoledì scorso, nella prossima puntata dello show giallo si terrà una Battle Royal a 12 uomini per stabilire chi saranno i 6 atleti che si andranno a sfidare in un Gauntlet Eliminator match nella prima serata di NXT TakeOver: Stand & Deliver, il cui vincitore andrà poi a sfidare la sera dopo il campione Nord-Americano, Johnny Gargano, per il titolo in suo possesso.
A quanto pare, secondo quanto confermato dal sito Heel By Nature, negli ultimi giorni la WWE ha voluto assicurarsi il nome della sua nuova contesa speciale, che già abbiamo visto una volta sui ring della WWE, andandone a comprare i diritti.

Nella giornata del 27 Marzo, ovvero nella giornata di ieri, il nome del Gauntlet Eliminator match è entrato di diritto nel database dello USPTO americano, che si occupa dei copyrights, dei marchi e dei brevetti negli Stati Uniti, sotto la categoria dell'intrattenimento e dei relativi servizi.

Da adesso in poi, nessun'altra compagnia potrà utilizzare lo stesso nome del match della WWE, ma potrà semplicemente "copiare" l'idea, modificandola e soprattutto rinominandola in altro modo.