Chi c'è dietro il nuovo look di The Fiend in WWE? Escono i nomi dei responsabili



by   |  LETTURE 2168

Chi c'è dietro il nuovo look di The Fiend in WWE? Escono i nomi dei responsabili

Nell'ultimo ppv mandato in onda dalla WWE sui ring del suo ThunderDome, Fastlane, c'è stato un clamoroso ritorno sulle scene di The Fiend, alter ego dell'ex Universal Champion della WWE, Bray Wyatt. Dopo mesi di silenzi e di assenza, il demone dello show rosso è infatti riapparso per vendicarsi di quel Randy Orton che nel loro ultimo scontro avvenuto a TLC, lo aveva letteralmente dato alle fiamme, nel primo Firefly Inferno match della storia della compagnia dei McMahon, che aveva lasciato esterrefatti i fan del WWE Universe.
Grazie ad una seduta spiritica di Alexa Bliss, The Fiend è infatti riapparso da quegli abissi profondi e oscuri che avevano tenuto intrappolato fino ad ora il malvagio atleta mascherato, che ha così compiuto il suo tanto atteso ritorno, che i fan cercavano da settimane ormai, in vista del match di Wrestlemania 37, proprio contro The Viper.

Chi ha creato il nuovo look di The Fiend per Fastlane?

Come avrete sicuramente visto durante la diretta di Fastlane, The Fiend è tornato con un look decisamente diverso rispetto a quello che eravamo abituati a vedere fino al 2020, ovvero sia la sua maschera, che i suoi vestiti, hanno riscontrato evidenti cambiamenti dopo le bruciature ricevute dalle fiamme provocate da Orton, con Bray Wyatt che è infatti apparso con un look ancora più impressionante e inquietante.
La maschera che sembra essersi liquefatta dopo l'incendio appiccato da Orton, sarebbe stata creata dai Callosum Studios, azienda specialista nella creazione degli effetti speciali e nelle attrezzature per il cinema, che già avevano preso parte alla realizzazione della prima maschera del Fiend.

Con un tweet arrivato solo poche ore fa, uno dei principali specialisti che ha preso parte alla realizzazione di questa nuova tenuta, Jason Baker, ha voluto rivelare tutti i colleghi che hanno preso parte a questo progetto, che è stato tenuto sotto controllo e diretto dal maestro degli effetti speciali, Tom Savini.


Non si sa al momento se questo è il look definitivo che The Fiend adotterà d'ora in poi sui ring della WWE, o se tornerà a vestire i soliti panni per il suo personaggio, con i pantaloni a strisce nere e rosse e la maschera da demone che abbiamo imparato a conoscere dalla sua nascita sui ring dei McMahon fino al clamoroso incendio di TLC.

Per il momento, sappiamo solo che questo sarà l'attuale aspetto che vedremo probabilmente per Bray Wyatt, fino a Wrestlemania 37.