WWE, Vince Russo: "Ho visto un grave errore a Raw con The Fiend" - SPOILER



by   |  LETTURE 5812

WWE, Vince Russo: "Ho visto un grave errore a Raw con The Fiend" - SPOILER

Dopo una lunga assenza, con precisione un'assenza permanente addirittura dal Pay per View di TLC 2020, Bray Wyatt The Fiend è tornato a prima a Fastlane dove ha aiutato Alexa Bliss a battere Randy Orton e poi nella puntata odierna di Monday Night Raw.

Nell'ultima puntata dello show rosso The Viper ha provato ad avere vendetta, senza successo, dopo ciò che è avvenuto nel Pay per View di Fastlane. Inizialmente si è presentato con una tanica di benzina per bruciare nuovamente The Fiend, ma questi, nonostante una RKO subita, ha reagito ed ha colpito il Legend Killer con una Mandible Claw e con una Sister Abigail.

Anche questo episodio si è concluso con Orton disteso a terra e questa volta Alexa ha concluso la puntata ridendo e indicando il logo di Wrestlemania 37. È proprio lì difatti che dovrebbe esserci la resa dei conti definitiva tra Randy Orton e Bray Wyatt The Fiend.

Le parole di Vince Russo sulla questione The Fiend

Nel corso dell'ultima puntata di Legion of Raw l'ex membro del Team Creativo di Raw Vince Russo ha parlato del ritorno di The Fiend insieme al Dr.Chris Featherstone.

In particolare Russo ha spiegato di non essere molto convinto del rientro in questo modo del wrestler, ecco le sue parole:

"Sono rimasto sconcertato riguardo determinate cose. Nello show di questa sera alcune situazioni subito mi sono rimbombate in testa e non mi hanno convinto.

Non ho visto Fastlane per intero, ma ho visto Highlights e so cosa è successo. Negli ultimi tre mesi The Fiend non è stato in TV, la WWE aveva un personaggio di gran rilievo nel 'suo cassetto' Ora però vedo che è uscito con questa maschera particolare, ma che sicuramente non puoi vendere.

La versione precedente, la maschera era sicuramente interessante e credo che abbia portato diversi introiti, non capisco la necessità di fare questo cambiamento. Ah, poi, a dirla tutta, non capisco affatto di tenere una superstar di questo rilievo assente dalla compagnia per ben 3 mesi, non ne ho mai capito il motivo"