Shawn Michaels: "Mi pento di aver interrotto il mio ritiro dai ring della WWE"



by   |  LETTURE 5055

Shawn Michaels: "Mi pento di aver interrotto il mio ritiro dai ring della WWE"

Uno dei momenti più entusiasmanti degli ultimi anni di WWE è stato sicuramente il ritorno sui ring della compagnia di Stamford di Shawn Michaels, atleta amatissimo dal WWE Universe, che dopo essersi ritirato dal mondo del wrestling lottato dopo aver perso contro The Undertaker nel loro match di Wrestlemania 26, aveva deciso di appendere definitivamente gli stivaletti al chiodo.

Per un unico match, però, Shawn Michaels ha preferito rivestire i panni del wrestler, andando a scontrarsi contro i Brothers of Destruction, Kane e The Undertaker, al fianco del suo amico fidato Triple H, nell'edizione di Crown Jewel del 2018, che ha segnato quindi l'uscita dal ritiro nella quale Shawn Michaels voleva terminare la propria carriera da pro-wrestler.
Nelle ultime ore, però, l'Heartbreak Kid della WWE è tornato a parlare di quel famoso match, che non è andato giù a molti suoi fan e nemmeno a molti addetti ai lavori, affermando di sentirsi molto dispiaciuto per aver infranto il suo ritiro e quindi di pentirsi della cosa.

I rimpianti di Shawn Micheals per il match a Crown Jewel

Nella sua ultima intervista rilasciata ai microfoni del New York Post, il due volte WWE Hall of Famer della compagnia di Stamford ha infatti affermato:

"Sì, me ne pento.

Non avevo idea che dal punto di vista di Mark quello poteva essere visto come il match con cui andare via.
Per me, all'epoca è stato divertente. E' stata un'occasione per stare con i miei compagni. L'unica cosa che posso fare è chiedere scusa ai ragazzi
" .

Secondo il compagno di team storico di Triple H, il match deludente uscito fuori dal ppv arabo della WWE, sarebbe dovuto essere il match di addio ai ring di The Undertaker, con il becchino della federazione che non ha però apprezzato le prestazioni di nessuno di loro in quel particolare contesto ed ha quindi preferito continuare a lottare ancora in altre svariate contese, prima di trovare il match perfetto per chiudere la sua carriera, che è arrivato solo lo scorso anno con il Boneyard match contro AJ Styles.