WWE, ex creativo attacca: "L'inizio di Raw non ha logica" *SPOILER*



by   |  LETTURE 1853

WWE, ex creativo attacca: "L'inizio di Raw non ha logica" *SPOILER*

L'ultimo episodio di Monday Night Raw, andato in scena questa notte, ha portato interessanti novità e sopratutto ha portato a delinearsi parzialmente (e finalmente) la card per Wrestlemania 37con la compagnia di Vince McMahon che ha difatti annunciato la sfida per il WWE Championship tra Bobby Lashley e Drew McIntyre che sarà sicuramente uno dei due Main Event dello show.

Inizialmente sembrava che la WWE potesse utilizzare il match tra Sheamus e Drew McIntyre come possibile contesa come n°1 contender's match al titolo con una possibilità anche per The Celtic Warrior a Fastlane ma alla fine la WWE ha deciso in maniera differente.

Questa e tanto altro hanno rappresentato lo show rosso che ha però ricevuto (ancora una volta) le critiche di Vince Russo al termine dello show. L'ex membro del Team creativo di Raw ha difatti criticato lo svolgimento di Monday Night Raw andato in scena stanotte.

Le critiche di Vince Russo a Raw

Nel corso di Legion of Raw di Sportkeeda Wrestling Vince Russo ha sottolineato che a suo parere il Main Event non è stato adeguato. Allo stesso tempo non è piaciuto che ad aprire lo show in un modo o nell'altro è intervenuto ancora The Miz.

Ecco le sue parole a riguardo:

"Questa penso sia la quinta settimana dove The Miz appare nel segmento di apertura e dice le stesse identiche parole. Ormai non è più una novità ma tutt'Altro.

Sempre nel segmento di apertura vediamo Bobby Lashley che attacca pesantemente Drew McIntyre e solo quando l'attacco finisce e Lashley torna sulla rampa Sheamus lo attacca. Perché non è intervenuto prima? Lui dice che vuole sfidare Drew al 100 % a Fastlane ma allora perché non è intervenuto? È evidente che in questo segmento non c'è alcuna logica.

A loro non importa neanche di questo ed è ancora più assurda la cosa" Il Main Event di Monday Night Raw ha poi visto un match non valido per il titolo tra il WWE Champion Bobby Lashley e Sheamus.