Jim Ross ricorda il feud tra Eddie Guerrero e Kurt Angle in WWE in maniera negativa



by   |  LETTURE 2312

Jim Ross ricorda il feud tra Eddie Guerrero e Kurt Angle in WWE in maniera negativa

Una delle storyline che più ricordano i fan del WWE Universe dei primi anni 2000, è sicuramente quella andata in scena tra l'eroe olimpico Kurt Angle ed il campione del popolo, Eddie Guerrero, il compianto Hall of Famer dei McMahon, prematuramente scomparso all'apice della sua carriera per un problema di salute improvviso.

Eddie è infatti morto per un infarto arrivato in maniera sorprendentemente devastante e inaspettata, alla soglia dei 40 anni, lasciando un vuoto nel roster della WWE e nel cuore dei fan, che poche altre scomparse nel mondo del pro-wrestling hanno comportato.
Poco prima di morire, Eddie era stato protagonista di un grandissimo feud contro uno dei suoi migliori amici fuori dal ring, Kurt Angle, con la quale era andato a lavorare anche in un famoso match di Wrestlemania 20, dove Eddie aveva con sè ancora il titolo mondiale di WWE Champion.

Jim Ross ricorda con dispiacere la faida tra Angle ed Eddie in WWE

Nell'ultima puntata del suo Grilling JR, il WWE Hall of Famer che adesso lavora sui teleschermi della AEW, Jim Ross, ha voluto ripercorrere alcune importanti tappe del feud tra Eddie ed Angle, condannando l'idea della WWE di usare i problemi passati legati al mondo della droga di Eddie Guerrero tramite il suo nemico in-ring, Kurt Angle.
Ai microfoni del suo podcast, JR ha infatti detto:

"Io capisco che gli heel usino tutti questi stratagemmi cattivi.

I cattivi del wrestling devono fare cose del genere per anni e anni, ma, c'erano svariati metodi creativi per mettere in ombra il personaggio dubbioso di Eddie che Kurt poteva usare all'epoca. Alla fine la maggior parte delle cose sono state scartate perchè la gente altrimenti non avrebbe capito la storia che c'era dietro.

Alla fine la gente avrebbe cominciato a dire, mentre loro parlavano 'Cosa faceva? Che tipo di droghe? Quando è successa questa cosa? Cosa sta succedendo?'
Penso avremmo potuto fare un lavoro migliore per selezionare la tipologia di linguaggio per quel match perchè stavamo cercando di mettere la cosa sul personale.

Dovevamo farla diventare una cosa personale. Kurt avrebbe dovuto dire 'Riuscite a capire quanto Eddie Guerrero sia diventato imbarazzante per la sua famiglia? Sapete che anche le sue figlie si vergognano di lui per aver avuto delle cattive abitudini per anni?'
Siamo entrati troppo nel dettaglio e la cosa è diventata davvero negativa.

Non sto biasimando Kurt. Kurt ha semplicemente seguito delle direttive su dove andare a parare nel suo promo. Secondo la mia opinione, abbiamo scelto la strada veramente sbagliata" .