La WWE si prepara a spostare il ThunderDome in una location storica?



by   |  LETTURE 2566

La WWE si prepara a spostare il ThunderDome in una location storica?

Sono ormai diversi mesi che la WWE ha deciso di utilizzare il ThunderDome come metodologia per sopperire alla mancanza di pubblico dovuta all'emergenza sanitaria. I fan sono connessi comodamente da casa, previa registrazione a un link mandato dalla stessa WWE, e partecipano virtualmente agli show di Raw, SmackDown e NXT.

Anche personalità esterne al mondo del wrestling come Matthew McConaughey ci hanno preso parte. Una pratica che secondo Stephanie McMahon era necessaria per far fronte al crollo degli ascolti e dare una parvenza di normalità ai propri show.

Al momento il set up del ThunderDome si trova al Tropicana Field Bay di Tampa, ma diverse fonti riportano di come la WWE voglia cambiare location in vista di WrestleMania. Secondo quanto riportato da FWOnline.com, infatti, i piani alti della Compagnia vorrebbero trasferirlo allo Yuengling Center, un tempo conosciuto come l'University of South Florida Sun Dome.

L'arena ha una capienza di 10.411 posti e potrebbe essere ideale anche per il futuro quando il pubblico sarà riammesso. Nel palazzetto giocano le squadre di basket e volley dei South Florida Bulls, al momento ferme per via della pandemia.

La WWE sposterà il ThunderDome prima di WrestleMania?

Si tratta di una vera e propria location storica in quanto la WWE ci trasmise la Royal Rumble del 1995 e due eventi di Saturday Night's Main Event, rispettivamente nel dicembre del 1985 e del 1988.

Il cambiamento non avrebbe neanche troppi problemi dal punto di vista logisitico perchè il palazzetto si trova a soli 30 minuti di distanza dal Tropicana Field. Al momento non c'è nulla di confermato quindi è probabile che un annuncio verrà fatto nelle prossime settimane.

Nel frattempo la WWE sta facendo di tutto per fare in modo che l'edizione di WrestleMania di quest'anni, in programma il 10 e l'11 aprile, possa essere il primo grande evento a riammettere il pubblico, seppur in maniera svaglionata e secondo le restrizioni imposte dai protocolli sanitari. Anche in questo caso, i biglietti non sono ancora andati in vendita, ma dovrebbero essere messi a breve.