La WWE inizia a multare i suoi atleti per una pratica storica utilizzata sul ring?



by   |  LETTURE 5630

La WWE inizia a multare i suoi atleti per una pratica storica utilizzata sul ring?

Nel corso della storia della compagnia di Stamford, ci sono stati parecchi eventi che hanno fatto strabuzzare gli occhi ai fan o agli stessi addetti ai lavori, come ad esempio il ban di alcune mosse finali o la sospensione di alcuni atleti per i motivi più disparati.

Con l'avvento del Wellness Program, infatti, diversi atleti sono stati più volte multati e sospesi dalla WWE, per aver seguito una condotta non concessa dalla WWE, assumendo sostanze proibite, come ad esempio medicinali, droghe o sostanze dopandi e steroidi.
Non parliamo però solo di droghe o di sospensioni, ma anche di manovre e attività in-ring che vengono letteralmente messe al bando, come ad esempio la Curb Stomp di Seth Rollins, che per un periodo venne vietata all'ex campione Universale o la Powerbomb verso il paletto, anch'essa parte integrante del move-set di Rollins, che ormai non vediamo più da tempo.
Nelle ultime ore, la federazione di Stamford avrebbe preso di mira una nuova manovra, che in questo caso non è una vera e propria mossa, ma un gesto "di mestiere", a cui molti atleti facevano ricorso, per enfatizzare di più le proprie mosse ed il proprio match.

La WWE mette al bando il "Leg Slapping"?

A quanto pare, negli ultimi giorni, sembrerebbe che la WWE abbia preso di mira una pratica che va avanti ormai da decenni, con gli atleti della compagnia che non potrebbero più utilizzare il "Leg Slapping", ovvero lo schiaffetto che il wrestler dà alla sua stessa gamba, mentre colpisce l'avversario con un calcio, così da enfatizzare la mossa ed il suono che rimbomba in tutta l'arena.
A quanto pare, secondo numerose fonti online, la WWE avrebbe addirittura minacciato di multare in maniera pesante le persone che verranno sorprese a fare uso di tale manovra.
In uno degli ultimi aggiornamenti di Dave Melzter, ai microfoni della giornaliera Wrestling Observer Newsletter, il noto giornalista ha raccontato:

"C'era una storia in giro che diceva che la WWE stesse multando i wrestler per il leg slapping, per cercare di enfatizzare i calci e gli effetti sonori, una pratica che è presente nel mondo del wrestling da quando ho memoria" .

A quanto pare, al momento ci sarebbero diverse fonti esterne alla WWE che confermerebbero questa storia, mentre invece da parte degli addetti ai lavori interni alla WWE, non sarebbe arrivata nessuna conferma nè smentita su tali fatti.