Sheamus rivela: "Se non ci fosse stato Cesaro forse avrei lasciato la WWE"



by   |  LETTURE 2856

Sheamus rivela: "Se non ci fosse stato Cesaro forse avrei lasciato la WWE"

Uno dei lottatori più ammirati ed acclamati dai fan del WWE Universe, nonostante non abbia un grande ed importante regno mondiale ormai da tempo, è il "Guerriero Celtico" Sheamus, che nell'ultimo periodo ha intavolato un'interessante faida con l'amico di una vita Drew McIntyre, senza riuscire però a strappargli la cintura di campione WWE, cosa che è invece riuscita facilmente a The Miz, grazie all'incasso della sua valigetta dopo l'assalto di Bobby Lashley.

Negli ultimi anni, Sheamus ha avuto diversi impegni sui ring della WWE, sia in singolo che in coppia, con l'ultimo grande progetto che ha visto coinvolto l'irlandese di Dublino sui ring della WWE che rimane il tag team con Cesaro, con la quale formava i The Bar, con il quale sono arrivati anche a vincere i titoli di coppia diverse volte.
A quanto pare, la coppia formata con lo svizzero dei Mcmahon, sarebbe stata non solo importante per la carriera di Sheamus in WWE, bensì addirittura fondamentale, con l'irlandese che nella sua ultima intervista ha detto che se non ci fosse stato Cesaro, a quest'ora probabilmente starebbe lavorando altrove.

Sheamus ringrazia Cesaro per averlo fatto rimanere con voglia in WWE

Nel suo ultimo intervento ai microfoni del noto sito Sports Illustrated, l'ex WWE Champion Sheamus ha infatti rivelato:

"Se non fosse stato per lui, non so se sarei ancora in WWE adesso.

Subito dopo aver finito il programma con la League of Nations, che non aveva funzionato per niente, non avevo la più pallida idea di dove stesse andando il mio personaggio. Cesaro era appena tornato da un infortunio alla spalla e neanche lui sapeva cosa fare e in che direzione andare.

Alla fine ci inserirono nel 'best of seven' Già dopo aver combattuto due volte insieme, sembrava che la gente si fosse già stufata della cosa e fosse passata oltre. Ma cercammo di impegnarci il più possibile a mostrare qualcosa di differente nelle nostre battaglie che alla fine vincemmo noi ed il pubblico cominciò ad apprezzarci di nuovo" .

A quanto pare, Cesaro sarebbe stata quella scintilla che ha fatto riaccendere il fuoco della passione verso il pro-wrestling a Sheamus, con delle abilità tecniche in-ring che la maggior parte dei colleghi della WWE e del mondo in generale si sogna e che come si suol dire, farebbero resuscitare anche i morti.