Soulja Boy ritiene che la WWE sia falsa: ecco la piccata reazione di Randy Orton



by   |  LETTURE 3799

Soulja Boy ritiene che la WWE sia falsa: ecco la piccata reazione di Randy Orton

Il rapper americano Soulja Boy, divenuto celebre nel 2007 con il singolo Crank That, ha scatenato un vero e proprio putiferio sui social affermando come il mondo del rap sia più falso della WWE. Dichiarazione che ha ovviamente attirato le ire di fan e addetti ai lavori.

L'Hall of Famer Gerald Brisco lo ha minacciato di farlo finire in un letto di ospedale e T-Bar, membro della Retribution, lo ha caldamente invitato a rimanere al suo posto. La reazione più piccata, invece, è arrivata dal 14 volte campione del mondo Randy Orton.

Tra quest'ultimo e il rapper è venuto fuori un vero e proprio botta e risposta social, di cui vi riportiamo alcuni estratti salienti. "Falsa? Invito questa testa di ca*** a farsi avanti, se ne ha il coraggio.

Non gli piacciono i film? Consideraci degli attori che eseguono degli stunt, senza alcuna protezione, per 200 giorni all'anno e non ci lamentiamo quando finiamo in ospedale e poi torniamo immediatamente sul ring. Consideraci 100 volte più duri di qualsiasi persona tu abbia mai conosciuto, brutto stro*** ".

" Bad Bunny ti prenderebbe a calci nel cu** in qualsiasi momento perchè ha visto il nostro mondo, lo ha capito. Ha grande rispetto verso quello che facciamo e si ritiene fortunato di essere in questa posizione.

Posa quella catena del ca*** e fatti avanti se hai il coraggio"

Botta e risposta tra Randy Orton e Soulja Boy su Twitter

Non si è fatta attendere la risposta del rapper, che ha così scritto: "Sai con chi ca*** stai parlando? Porterò la realtà all'interno del mondo del wrestling.

Non giocare con me, Randy Orton".

Ovviamente gli insulti sono continuati a oltranza e i fan hanno chiesto a gran voce che Orton colpisse il rapper con una RKO.

Staremo a vedere se questo battibecco verrà utilizzato dalla WWE in chiave storyline o se lasceranno correre, come se nulla fosse accaduto. Non è la prima volta che personalità esterne al mondo del wrestling decidano di mancare di rispettare a questo sport-entertainment.

Anche Elon Musk non è stato da meno e Triple H lo ha addirittura sfidato a un match a WrestleMania su Marte.