Ex arbitro WWE: "Vi spiego cosa si cela dietro ai commenti di The Undertaker"



by   |  LETTURE 3867

Ex arbitro WWE: "Vi spiego cosa si cela dietro ai commenti di The Undertaker"

Nelle ultime settimane hanno fatto discutere molto le parole di The Undertaker, che aveva definito l'odierno prodotto WWE un po' troppo soft. Il ‘Deadman’ ha annunciato il suo ritiro definitivo dalle scene alle Survivor Series dello scorso anno, ponendo fine ad una delle carriere più iconiche nella storia di questo business.

Durante la sua apparizione nell’ultima edizione del ‘Wrestling INC Daily Podcast’, l’ex arbitro della WWE Jimmy Korderas ha espresso il suo punto di vista sui commenti del Becchino. L’ex campione WWE potrebbe aver cercato di scuotere l’animo delle superstar attuali, che tendono spesso ad adagiarsi sugli allori dopo essere entrati nella federazione più importante al mondo.

Korderas: "Undertaker vuole spronare i ragazzi a migliorare"

“Non so se questi pensieri incideranno sulla sua eredità, ma io credo che stia cercando soltanto di accendere la luce nel cuore delle superstar di oggi.

Forse questo è il suo modo per motivare i ragazzi. Ho avuto modo di sperimentare in prima persona che a volte i giovani si compiacciono della loro posizione e non si impegnano a fare di più. Bisogna scuotere un po’ la pentola in alcuni momenti, non so se è chiaro il concetto.

Non vale soltanto per gli atleti, ma anche per la dirigenza. Io penso che questo sia il suo grande obiettivo” – ha spiegato Korderas. Jimmy non esclude che possano esserci stati dei cambiamenti rispetto a qualche anno fa: “Rispetto pienamente The Undertaker e la sua opinione.

Non posso confrontarmi con lui perché adesso non lavoro più lì. Non ci sono negli spogliatoi, quindi non lo vedo più. Non so se ci siano stati o meno dei cambiamenti rispetto a quando c’ero io”.

Sull’argomento si era espresso anche il 16 volte campione del mondo John Cena: “Sono stato in WWE per così tanto tempo da aver potuto osservare la sua evoluzione da vicino. Chiaramente, i fan della Attitude Era avranno una certa nostalgia e storceranno il naso per alcuni aspetti del wrestling odierno. Io non credo che sia più soft, è semplicemente diverso”.