WWE Hall of Famer: "Riddle può tornare a fare MMA se insulta Undertaker"



by   |  LETTURE 3939

WWE Hall of Famer: "Riddle può tornare a fare MMA se insulta Undertaker"

Nelle ultime settimane, Matt Riddle si è attirato tanto per cambiare, le ire di diversi addetti ai lavori, esternando alcuni pensieri sugli ex wrestler della WWE, ormai storici, che hanno fatto alcune comparazioni tra il mondo del pro-wrestling di oggi e quello di 10-15 o anche 20 anni fa.

Quello che ha destato più clamore, è stato il discorso di The Undertaker in merito a come risultava essere il backstage dell'allora WWF/E, diversi anni fa, con il Deadman che ha raffigurato i suoi colleghi come dei "veri uomini", molto spesso armati di coltelli e pistole ad ogni ora del giorno e della notte, con i colleghi odierni che sono invcece molto meno mascolini e duri di un tempo.
Tali parole non sono andate giù a Riddle, che ha voluto rispondere al becchino, dicendo che la vecchia generazione di wrestler della federazione era decisamente più stupida di quella odierna.

Booker T non ci va giù leggero con i commenti di Riddle verso Undertaker

Dopo aver letto le parole del neo US Champion di Monday Night Raw, l'Hall of Famer della WWE, Booker T, ha voluto così intervenire nel suo Hall of Fame Podcast, con l'ex campione mondiale WCW che ha infatti affermato:

"Se Riddle ha qualcosa da dire in merito a quello che ha detto Undertaker o in merito a qualsiasi altra cosa detta da lui, allora potrebbe essere un problema.

E' la prima vera intervista che The Undertaker ha tenuto dopo anni. Che qualcuno gli apra gli occhi su quello che è il business odierno, questa persona dovrebbe parlare con lui, non con qualche reporter. Questo è solo il mio pensiero sulla cosa.

Dire che tutti i ragazzi di quella che può essere definita anche la "mia era", erano degli stupidi - che cosa vorresti dire con questo? E soprattutto come ci arrivi a questa conclusione? Stavo leggendo anche la parte sui ragazzi delle MMA, sapete, anche quello è un mondo veramente, veramente tosto.

Allora vai e lavora per Dana White. Ricordate quello che ha detto Dana White in merito alla fine della sua run in UFC. Torna lì e ricomincia a fare quello che vuoi davvero. Ma se lavori per la WWE e sei confuso su quello che si fa in UFC, è un problema.

Se a qualcuno non sta bene e continua a non andargli giù questa cosa, continuerà ad essere un problema" . A quanto pare, i commenti rilasciati qualche giorno fa dal neo campione americano di Raw, non sarebbero andati giù al pluri-campione mondiale della WWE, che ha infatti così voluto difendere la "vecchia guardia", di cui anche lui fa parte.