WWE Elimination Chamber 2021: clamoroso colpo di scena conclude lo show - SPOILER



by   |  LETTURE 2845

WWE Elimination Chamber 2021: clamoroso colpo di scena conclude lo show - SPOILER

Colpo di scena clamoroso a WWE Elimination Chamber 2021. Il ppv con i due match a sei che mettevano in palio il WWE Championship e il ruolo di primo sfidante al WWE Universal Championship si è infatti conclusa in un modo che in pochi avrebbero potuto prevedere. E infatti una delle due cinture di campione assoluto del main roster di Stamford è andata a una Superstar che non ha partecipato a nessuno dei match in questione.

Si tratta di The Miz, che non solo ha deciso di incassare la sua valigetta del Money in the Bank, ma lo ha fatto con successo, strappando il titolo a quel Drew McIntyre che era appena riuscito a uscire indenne dalla Elimination Chamber di Raw, che ha rappresentato il main event del ppv.

Drew McIntyre, peraltro, si era reso a sua volta protagonista di una piccola, grande impresa, dato che pur non disputando l'intero match (iniziato da Jeff Hardy e Randy Orton) era di fatto risultato il primo lottatore a uscire da una delle gabbie laterali della struttura, e quindi il terzo partecipante all'Elimination Chamber Match in questione.
 


The Miz ha peraltro potuto usufruire di un altro importante aiuto per tornare WWE Champion a distanza di dieci anni dall'ultima volta (lo perse a Extreme Rules 2011, il 1° maggio di quell'anno). Drew McIntyre, oltre alla fatica per la lunga battaglia dell'Elimination Chamber, ha infatti anche subito l'inatteso attacco di Bobby Lashley a match ormai concluso, non riuscendo a resistere in alcun modo all'assalto del più accreditato componente della Hurt Business:
 


Solo a quel punto si è effettivamente presentato sullo stage The Miz, approfittando delle condizioni ormai disastrose di Drew McIntyre per conquistare il secondo titolo di WWE Champion della sua carriera:
 

The Miz e "la maledizione" della valigetta

The Miz, con il suo incasso, interrompe peraltro una "maledizione" che ormai da diversi anni caratterizzava la valigetta di Mister Money in the Bank. L'ultimo incasso "tradizionale" risale infatti a quasi cinque anni fa, quando Dean Ambrose si laureò WWE Champion incassando il suo contratto nella stessa notte in cui aveva conquistato la valigetta a Money in the Bank 2016 (nell'occasione strappò il titolo a Seth Rollins, che lo aveva appena vinto ai danni di Roman Reigns).

Da allora tutte le valigette hanno avuto storie più o meno sfortunate: Baron Corbin la conquistò nel 2017 ma fallì il suo incasso ai danni di Jinder Mahal, Braun Strowman se la aggiudicò nel 2018 salvo vedere il match del suo incasso finire in No Contest a Hell in a Cell, mentre la valigetta del 2019 fu incassata da Brock Lesnar nei confronti di Seth Rollins a Extreme Rules 2019, ma in quella che moltissimi addetti ai lavori definirono come una vera e propria forzatura da parte della WWE.

E quest'anno, dopo vicende decisamente complesse (a partire dal passaggio da Otis a The Miz, fino al primo incasso di quest'ultimo, successivamente annullato), la valigetta del Money in the Bank torna a laureare un nuovo campione. Quale possa essere ora il suo cammino verso WrestleMania lo potremo scoprire solo a Raw.