WWE Hall of Famer si scaglia contro la compagnia e l'uso di Bad Bunny nei suoi show



by   |  LETTURE 1727

WWE Hall of Famer si scaglia contro la compagnia e l'uso di Bad Bunny nei suoi show

Nelle ultime settimane, un nuovo personaggio che con il pro-wrestling non c'entra assolutamente nulla, essendo lui un rapper e non un lottatore, ha fatto il proprio debutto sui teleschermi della WWE, andando prima ad apparire nella Royal Rumble e poi diventando addirittura il WWE 24/7 Champion a Monday Night Raw, andando a sconfiggere l'ex detentore del titolo, Akira Tozawa, solo grazie all'intervento di Damian Priest.

A quanto pare, Bad Bunny, oltre ad essere un grande rapper divenuto molto famoso sui teleschermi americani, sarebbe anche un grandissimo fan della disciplina del pro-wrestling, con il cantante che infatti vorrebbe lottare un vero e proprio match sui ring della compagnia dei McMahon, che tra l'altro ci starebbe già pensando per la prossima edizione dello Showcase of the Immortals.

A Wrestlemania 37, infatti, la dirigenza della WWE potrebbe proporre il primo match di coppia nella quale figurerà per la prima volta nella storia della compagnia anche il rapper Bad Bunny all'interno della contesa, con il suo amico e compagno ormai consolidato, Damian Priest, ovviamente al suo fianco.

Arn Anderson non vuole Bad Bunny sui ring della WWE

A quanto pare, però, ci sarebbero alcuni addetti ai lavori che non sarebbero contenti delle continue apparizioni del rapper in diretta a Raw, con uno dei primi che ha fatto sentire la sua voce contro la sua ex compagnia, che è nientedimeno che l'Hall of Famer Arn Andersn, che adesso lavora sui ring della AEW.
Nel suo ultimo intervento rilasciato ai microfoni del suo ARN Podcast, l'ex componente dei leggendari Four Horsemen, ha infatti affermato che:

"Io non so nulla su questo Bad Bunny.

Se non sono dei veri grandi fan, che cosa ci fanno nel nostro show? I fan di wrestling si dedicano agli show di wrestling e ai wrestler. Non sono qui per vedere le star di Hollywood o nulla di quella natura. E' un aggravamento verso di loro, perchè non sanno chi sia, se io guardo uno show che dovrei conoscere e poi c'è questa gente che si esibisce in performance che non conosco, allora inizio a criticare tutto.
I fan di wrestling si scocciano perchè è tempo perso secondo loro.

Le celebrità che abbiamo avuto nel corso degli anni non avevano nulla a che fare con il wrestling e potete vedere il risultato che hanno portato con i fan. Il fatto è che c'è un posto, che è chiamato resto del mondo e non America, dove se sei una grande star, c'è una probabilità per cui tu potrai essere lì" .

A quanto pare, il manager della AEW sarebbe quindi assolutamente contro l'utilzzo di star di Hollywood o di terze persone che non fanno parte del mondo del wrestling, all'interno degli show della WWE o del mondo della disciplina in generale. Pensiero che viene condiviso anche da molti altri fan o addetti ai lavori.