Paul Heyman: "Ecco perché Roman Reigns è così diverso da tutti i miei clienti in WWE"



by   |  LETTURE 1249

Paul Heyman: "Ecco perché Roman Reigns è così diverso da tutti i miei clienti in WWE"

Una delle coppie che è andata mano mano sempre più solidificandosi davanti alle telecamere della WWE nel'ultimo periodo, cioè da dopo Summerslam dello scorso anno fino ad oggi, è quella formatasi a Smackdown tra il campione Universale Roman Reigns ed il suo personale consigliere, Paul Heyman.

Il sodalizio tra i due grandissimi professionisti, è nato infatti quasi per caso, con il rientro in scena di Reigns, dopo un'assenza durata diversi mesi a causa dello scoppio della pandemia mondiale, con il Tribal Chief che è infatti tornato con un'attitudine decisamente diversa rispetto a quella con la quale era andato via a ridosso di Wrestlemania 36.
Dopo il suo turn heel, infatti, lui ed Heyman sono diventati veramente un'unica cosa, con l'affiancamento anche del cugino di Roman, Jey Uso, che non ha fatto altro che incrementare la forza e la potenza della stable heel del main event di Smackdown.

Paul Heyman racconta del rapporto che c'è tra lui e Roman Reigns

Nella sua ultima intervista rilasciata ai microfoni di BT Sport, Paul Heyman ha voluto raccontare il motivo per il quale secondo lui Roman Reigns sia il cliente più particolare di tutti quelli avuti finora, con il Mad Genius che ha infatti rivelato:

"Penso che fossimo entrambi soddisfatti da quella che era la nostra tipologia di lavoro ed entrambi avremmo potuto continuare con quello.

Tutti e due dicevamo infatti 'Ok, abbiamo fatto dei soldi, abbiamo creato commozione, siamo stati al top per svariati anni' Che fantastico lavoro, delle carriere da Hall of Famers, per entrambi. Ma nessuno di noi due era ancora soddisfatto al massimo.
Nessuno dei due...

i nostri appetiti erano ancora insaziabili. Sapevamo che il 2020 sarebbe diventato un vero e proprio sisma per il mondo, non solo per il WWE Universe, ma per l'intero universo circostante. C'era l'opportunità di creare una nuova narrativa.

Una nuova traiettoria. Un nuovo livello di grandezza che non era mai stato raggiunto. Un nuovo approccio alla presentazione. Ed entrambi volevamo raggiungerlo. Abbiamo provato entrambi a capire fin dove potevamo spingere questo cambiamento nell'industria, alzare l'asticella e portare la palla dove nessuno aveva mai fatto finora.

Eravamo sulla stessa pagina.
Quindi questa è la principale differenza da qualsiasi altra persona con cui io abbia lavorato. Le nostre reputazioni sono cementate. Le nostre carriere da Hall of Fame sono già scritte nei libri.

Sì, probabilmente stiamo facendo la storia... io so che Roman Reigns sta facendo il lavoro migliore della sua intera carriera e questo è solo l'inizio" .