WWE: Vince McMahon e Kevin Dunn erano su tutte le furie per un problema a Smackdown



by   |  LETTURE 1855

WWE: Vince McMahon e Kevin Dunn erano su tutte le furie per un problema a Smackdown

Molte volte, all'interno del backstage della WWE, Vince McMahon si è reso protagonista di diverse scene di rabbia incandescenti, con alcuni addetti ai lavori che sono infatti rimasti vittime dell'ira del Chairman, dopo qualche sbaglio o dopo qualche show che non era uscito proprio come il patron della WWE voleva.

A quanto pare, nonostante negli ultimi tapings settimanali portati in scena dalla federazione di Stamford ci siano stati cambiamenti ad ogni ora e di ogni tipo, qualche piccolo imprevisto ha comunque rovinato lo show, portando il Chairman ed il Vicepresidente Esecutivo, Kevin Dunn, ad andare su tutte le furie.

Il problema tecnico al microfono di Adam Pearce fa infuriare Vince McMahon

Durante il segmento finale di Friday Night Smackdown, come molti di voi si saranno accorti, Adam Pearce ha effettuato il suo segmento parlato, nella quale ha rivelato come nuovo avversario per la Royal Rumble di Roman Reigns, Kevin Owens.

Il problema principale riscontrato nel backstage della compagnia, è stato però quello che il microfono di Adam Pearce non abbia funzionato a dovere, con i presenti del backstage e i fan connessi da casa che non hanno purtroppo sentito gran parte delle parole pronunciate dell'official WWE.

Dopo aver assistito alla scena, il Chairman Vince McMahon ed il suo braccio destro, Kevin Dunn, sarebbero andati su tutte le furie, visto che il segmento di Pearce era praticamente il più importante delle ultime settimane nella storyline di punta di Smackdown, con il silenzio del microfono di Pearce che ha di fatto rovinato uno dei segmenti più attesi dagli addetti ai lavori e dai fan del WWE Universe.
Nonostante la ricerca forsennata di un colpevole, a quanto pare Vince McMahon non avrebbe potuto dare la colpa a nessuno, visto che il problema tecnico non era dovuto ad un errore umano, ma solamente ad un problema tecnico improvviso.
Purtroppo per Vince McMahon ed il suo vicepresidente, il problema non poteva essere evitato, visto che Smackdown stava andando in onda live.

Essendo la trasmissione mandata in scena in diretta, gli addetti ai lavori non hanno potuto provare il microfono qualche secondo prima, mandando quindi on-screen Adam Pearce con un apparecchio difettoso, cosa che succede molto raramente in WWE.

Secondo molti, ci sarebbe addirittura qualcuno che sta ancora ipotizzando una possibile cospirazione contro il segmento del main event di Smackdown, con tale teoria che non viene però supportata da nessuna prova. Ma Vince McMahon rimane comunque ancora furioso per quanto accaduto a Smackdown.