La WWE rifiuta di mettere sotto contratto il campione di un'importante promotion USA



by   |  LETTURE 3106

La WWE rifiuta di mettere sotto contratto il campione di un'importante promotion USA

Nell'ultimo anno, la WWE come molte altre compagnie di pro-wrestling mondiali, hanno visto il proprio profitto diminuire, almeno per quelli che erano gli introiti che derivavano dagli show live e da tutto quello che incassavano dal mettere in scena degli show dal vivo e quindi in merchandising venduto in loco, nelle firme di autografi e nella vendita di biglietti.

A causa di tutto ciò, le nuove offerte della federazione dei McMahon per atleti nuovi o già presenti nei propri roster sono notevolmente diminuite, visto anche la diminuzione delle presenze on-screen e visto che non ci saranno live event non ripresi dalle telecamere della federazione ancora per un bel po' di tempo.
Succede quindi che quando la WWE va a cercare di assumere nuovo personale, queste persone si ritrovino davanti un'offerta magari non proprio allettante, che visto il periodo di pandemia abbastanza duro ancora, porta la forza economica della federazione a non essere più quella di una volta.

RUSH rifiuta la proposta della WWE e la federazione ci rinuncia

Negli ultimi giorni, a quanto pare, la WWE avrebbe provato a mettere sotto contratto anche il campione mondiale in carica della Ring Of Honor, compagnia concorrente della federazione di Stamford su suolo USA, con il campione messicano Rush della federazione del gruppo Sinclair, che ha però rifiutato la somma offertagli dalla WWE, considerandola decisamente troppo bassa.
Come riportato nelle ultime ore dal sito Wrestling Inc, la dirigenza della compagnia dei McMahon avrebbe allora rinunciato a portare avanti le trattative, visto che il campione della ROH ha insistito per vedere aumentato il suo compenso, per poter passare sui ring di NXT, cosa che la WWE non permette al momento.

Da quando è scoppiata la pandemia mondiale, infatti, la WWE ha abbassato tutte le sue offerte, sia per i nuovi atleti da mettere sotto contratto, sia per chi è già in attivo nel roster, con diverse Superstar WWE che hanno infatti già rifiutato un rinnovo di contratto in questo 2021, per colpa dell'offerta decisamente più bassa dell'ultima, arrivatagli dalla federazione.
A quanto pare, per ancora diversi mesi la WWE continuerà con questa politca, visto che anche le altre compagnie non possono permettersi per il momento di strapagare i propri atleti, in una situazione in cui nessuno naviga nell'oro.