Ex wrestler WCW e TNA: "Con Undertaker al comando in WWE, i ratings schizzerebbero"



by   |  LETTURE 3236

Ex wrestler WCW e TNA: "Con Undertaker al comando in WWE, i ratings schizzerebbero"

A distanza di solo qualche giorno dall'ultimo ppv mandato in onda dalla WWE sul suo Network ufficiale, Survivor Series, il Big Four della compagnia che ha segnato l'addio definitivo all'attività in-ring del suo Deadman, The Undertaker, cominciano già le prime indiscrezioni su cosa potrebbe o non potrebbe fare Mark Calaway adesso che non dovrà più vestire i panni del becchino più famoso dei ring della federazione dei McMahon.

Dopo diverse interviste nella quale lo stesso Taker aveva riferito al proprio interlocutore di stare pensando ad un futuro da trainer al Performance Center di Orlando insieme a Triple H, negli ultimi mesi, un ex collega di vecchia data del becchino è tornato a farsi vivo in un podcast online, proponendo proprio The Undertaker come capo del creative team della WWE, visti i recenti problemi dovuti alla pandemia globale, che hanno spinto i fan del WWE Universe ad allontanarsi parecchio dal prodotto, facendo crollare anche i ratings tv.

Sullivan è certo: il rimedio ai problemi della WWE è Undertaker

Nell'ultimo intervento fatto dall'ex atleta di WCW, ECW e TNA, Kevin Sullivan, ai microfoni del podcast VOC Nation, l'ex collega del Deadman ai tempi del suo breve stint in WCW arrivato alla soglia dei 72 anni, ha infatti affermato:

"Se io fossi Vince McMahon, chiederei a Undertaker 'Cosa ti serve e noi te lo daremo e starei fuori dalla tua strada, ma tu metti mano a tutto il booking'

Penso che Undertaker riuscirebbe a cambiare tutto il business in sei mesi" . Nonostante il suo ritiro ormai definitivo dalle attività fisiche, per Undertaker ormai si è aperto un ruolo nel dietro le quinte, probabilmente anche dirigenziale, che potrebbe essere anche abbastanza importante, visto che la sua figura è sempre stata vista con rispetto, dedizione e ammirazione da parte di tutti i colleghi e i fan del WWE Universe.
Chissà che la WWE o Vince McMahon non prendano spunto e mettano veramente The Undertaker a svolgere un ruolo fondamentale per le storyline della federazione, visto il calo sempre tragico di ratings tv o delle vendite della federazione in campo televisivo?