John Cena e Bill Goldberg spariscono dai piani della WWE: ecco cosa succede



by   |  LETTURE 4667

John Cena e Bill Goldberg spariscono dai piani della WWE: ecco cosa succede

Due delle Superstar più grandi che ultimamente hanno fatto capolino sui ring della WWE, stiamo parlando dell'ultima edizione di Wrestlemania, lontana ormai ben 6 mesi, sono state sicuramente John Cena e Bill Goldberg, entrambi impegnati in due dei match di cartello più importanti dello Showcase of the Immortals, rispettivamente contro The Fiend, nel primo storico Firefly Fun House match e contro Braun Strowman, in una contesa valida per l'Universal Championship che in quel momento era nelle mani proprio di Da Man.

Dopo aver perso entrambi il proprio match contro i due ex Wyatt Family, i due ormai leggendari atleti sono spariti dai ring della WWE, salvo poi riapparire (questo è il solo caso di Goldberg), in collegamento con il ThuderDome di Orlando, nel match tra Roman Reigns e Braun Strowman, valido proprio per quel titolo Universale che lui aveva ceduto al Monster Among Men a Wrestlemania, nella contesa che inizialmente doveva essere di Reigns.

La WWE ha ancora dei piani per John Cena e Goldberg nel 2020?

A quanto pare, secondo quanto rivelato nelle ultime ore dal Wrestling Observer, la WWE non avrebbe più nessun tipo di piano nè per Cena nè tantomeno per Goldberg per questo fine anno, con entrambi i part-timer che non saranno così utilizzati per i prossimi mesi, nemmeno contro Roman Reigns, con il quale Goldberg potrebbe avere ancora un conto in sospeso.
Nonostante l'apparizione a sorpresa nel ThuderDome, infatti, con Bill Goldberg che ha in storyline un conto ancora aperto sia con Roman Reigns, che alla fine non ha più combattuto con lui a Wrestlemania 36, che con Braun Strowman, il quale lo ha sconfitto e da cui non ha mai ricevuto la sua rivincita, sembrerebbe che la dirigenza della compagnia dei McMahon voglia adesso focalizzarsi su altri personaggi e altre storyline, con quella di Randy Orton a Raw e quella della famiglia Anoa'i a Smackdown, che sarebbero le fonti principali di entrambi gli show di punta della WWE.
Nonostante entrambi i lottatori rimangano ancora sotto contratto con la compagnia come veri e propri wrestler e non come ambiasciatori o con un ruolo non attivo, per il momento la WWE vorrebbe lasciarli in stand-by, in attesa di creare qualcosa di nuovo e di grosso per loro, proprio come fatto con Brock Lesnar alla scadenza del suo contratto, che non è stato alla fine rinegoziato da nessuna delle due parti, in attesa di periodi migliori lontano dalla pandemia.