Edge e il ritorno in WWE: " La mia riabilitazione è molto più lenta di come pensassi"



by   |  LETTURE 1579

Edge e il ritorno in WWE: " La mia riabilitazione è molto più lenta di come pensassi"

Come riportato a più riprese sulla nostra newsboard di WorldWrestling, la WWE Superstar nonchè Hall of Famer della compagnia, Edge, si è infortunato nel corso del suo ultimo match contro Randy Orton, a Backlash, lesionando il muscolo tricipite del braccio destro.

Tale infortunio, benchè non sia uno dei più importanti verso cui un wrestler possa andare incontro nella sua carriera, rimane comunque uno dei più difficili da superare per un atleta, soprattutto pensando al fatto che Edge vada quasi per la cinquantina ormai.
A quanto pare, la riabilitazione dall'infortunio al braccio, sarebbe più lunga del previsto, con l'atleta che sarebbe ancora alle prese con la lunga fisioterapia e con il movimento dell'arto destro che sarebbe ancora molto lontano dall'essere tornato normale.

Edge ci dice di più sulla situazione del suo infortunio

Intervistato recentemente da Busted Open Radio, l'ex WWE Champion ha voluto dare alcune notizie fresche sulla sua ripresa, condividendo con i fan anche la paura che questa volta ci voglia molto più tempo rispetto al solito per riprendersi, con l'Hall of Famer che ha infatti raccontato:

"Voglio dire, non lo so.

E' un processo di apprendimento perchè avrò 47 anni il mese prossimo, quindi non so come mi riprenderò dal mio infortunio, dalle operazioni e cose del genere. E' un processo molto lento. Non voglio mentire.

Il tricipite è una cosa differente. Sono riuscito a tornare da un tendine d'Achille lesionato in sei mesi, ma avevo 35 anni e lo facevo da sempre, quindi adesso più di 10 anni dopo, non lo so. E' una cosa differente.

Non potreste mai capire quanto il tuo tricipite sia coinvolto in tutti i meccanismi più basilari per il movimento del tuo braccio.
Quindi, ancora non lo so. So che è molto più lento di quello che pensavo ci sarebbe voluto perchè la mia mentalità era 'Ok, nulla di serio.

Operazione, fisioterapia e ne usciamo, mettiamo addosso un'altra cicatrice e andiamo' Quindi, non lo so se è l'infortunio di per sè o se sono io a essere un po' più vecchio, non le so queste cose, ma non è così veloce come pensavo fosse" .

A questo punto, non si sa se Edge tornerà in tempo per mettere in scena i piani che la WWE aveva in serbo per lui e per Randy Orton nel 2021, con il grandissimo feud tra il Legend Killer e la Rated R Superstar che dovrebbe vedere la sua fine proprio a cavallo della Road to Wrestlemania del prosismo anno, con un match titolato allo Showcase of the Immortals che ormai si è scritto già da solo sulla card dell'evento.