La WWE ha cancellato un'importante assunzione per colpa della pandemia



by   |  LETTURE 2015

La WWE ha cancellato un'importante assunzione per colpa della pandemia

Questo brutto periodo di pandemia ha portato con sè oltre che numerosi problemi economici, anche numerosi altri problemi nel mondo del pro-wrestling, soprattutto legati al "sovraffollamento" dei roster della WWE, che negli ultimi mesi ha dovuto affrontare anlcuni importanti tagli tra le fila dei suoi brand, arrivando a licenziare numerosi impiegati, wrestler, road agent e addetti ai lavori vari.

Tra le tante mancate apparizioni e mancati accordi, la WWE ha purtroppo dovuto lasciare anche un'altra importante Superstar già vista sui suoi ring degli anni passati, ovvero l'ormai leggendario atleta di Impact Wrestling, James Storm, che a quanto pare era molto vicino ad una nuova firma con i McMahon, ma che per colpa della pandemia non è però mai arrivata.

Paul Heyman era riuscito a far offrire un nuovo contratto a James Storm?

Dopo il suo brevissimo stint visto ad NXT nel corso del 2015, di cui parlammo anche noi di WorldWrestling, James Storm era tornato molto vicino ad un nuovo approdo sui ring della WWE, con l'allora Direttore Esecutivo dei lavori nel dietro le quinte di Monday Night Raw, Paul Heyman, che era riuscito a convincere il Chairman sulla grande occasione che era quella di avere uno come Storm nel proprio roster.
A rivelare tali restroscena è stato lo stesso diretto interessato, James Storm, ai microfoni del sito Pro Wrestling Sheet, alla quale l'ex campione mondiale TNA ha raccontato:

"Tornai a casa e mi ritrovai una email da Canyon Ceman che mi diceva 'Hey, siamo interessati.

Paul Heyman vuole che ti contatti e che ti porti a Raw.' Io ero tipo 'Aspetta... credo che Bobby sia arrivato a Raw. Hmmm questa cosa potrebbe essere interessante' Sapete?
Parlai anche con quelli della NWA e gli dissi che avrei lavorato per loro il weekend di Wrestlemania con Eli Drake per perdere i titoli NWA con chiunque volessere loro.

Solo per lasciarmi con loro in buoni rapporti. Per il bene del business, sapete? Alla fine quello show venne cancellato e alla fine scoppiò tutto questo casino" . Continuando a parlare dell'accordo con la WWE, James Storm e la compagnia davano ormai tutto come concluso, anche se mancava solo la firma, così Storm pagò di tasca sua la preparazione atletica e le visite mediche per approdare in WWE, visto che mancava solo la firma sul contratto, che purtroppo non arrivò mai.

Alcuni portavoce della WWE, contattarono Storm dicendogli che a causa della pandemia il tutto era stato messo in pausa, con il lottatore che non si è comunque demoralizzato e che ha aggiunto:

"Ho semplicemente continuato ad andare avanti al massimo.

Non è colpa loro. E' semplicemente così che si è evoluta tutta la situazione adesso" . In pratica per colpa dello scoppio della pandemia, i fan del WWE Universe non sono riusciti a rivedere uno dei beniamini del pubblico della TNA sui ring della compagnia dei McMahon, con una possibile reunion con Robert Roode che avrebbe avuto dell'incredibile, ma che si spera potrebbe comunque avvenire in futuro.