Grandissimi piani della WWE per la Retribution in vista di Survivor Series? *SPOILER*



by   |  LETTURE 1549

Grandissimi piani della WWE per la Retribution in vista di Survivor Series? *SPOILER*

Come ampiamente visto durante l'ultimo episodio dello show di bandiera della WWE, Monday Night Raw, la stable della Retribution ha apportato numerose modifiche al suo look, presentandosi sui ring dello show rosso con una maschera che ha coperto solo metà volto e con i 5 componenti principali della stable che hanno confermato di aver firmato un contratto con la compagnia di Stamford, diventando adesso ufficialmente Superstar dei McMahon.

A quanto pare il look non è stato l'unico cambio della serata, con i componenti maschili della stable che hanno anche cambiato il proprio nome, con gli ormai ex Shane Thorne, Dominik Dijakovic e Dio Maddin che si farebbero adesso chiamare rispettivamente: Slapjack, T-Bar e Mace.
Oltre ad aver cambiato nomi, i componenti della stabe sembrano dover sempre entrare senza una musica di ingresso, con il loro arrivo che è però molto d'effetto, entrando dalla parte dove solitamente c'è il pubblico e non dal solito backstage dell'arena, dove c'è la Gorilla Position.

La WWE prepara un grande match per la Retribution a Survivor Series?

A quanto pare, la dirigenza della WWE starebbe già preparando i piani principali per il prossimo Big Four della compagnia, Survivor Series, con il ppv più importante dell'autunno della federazione, che sicuramente vedrà come assoluti protagonisti i cinque della Retribution.
Secondo quanto rivelato dal noto sito d'oltreoceano PW Insider, il comparto creativo della WWE starebbe infatti lavorando alla costruzione di un match ad eliminazione (il solito Survivor Series match), con da una parte i componenti della stable del caos e dall'altra qualche altro componente del roster rosso.
Dopo quanto emerso dall'ultima puntata di Raw, è quasi certo che l'Hurt Business farà parte del match, se non con la stable al completo, almeno per gran parte di essa.
Ricordiamo inoltre che per il momento, tutto ciò risulta essere solo un rumor, con la compagnia che potrebbe ovviamente cambiare qualsiasi cosa in qualsiasi momento e con Vince McMahon e Bruce Prichard che potrebbero cestinare tali progetti da un momento all'altro, come già successo in passato con la WWE.