Anche Booker T della WWE ammette di aver contratto il temuto virus della pandemia



by   |  LETTURE 1070

Anche Booker T della WWE ammette di aver contratto il temuto virus della pandemia

Dopo l'emersione online di diverse ammissioni da parte del personale della WWE sulla positività accertata al virus della pandemia che ha messo per diversi mesi l'intero mondo in ginocchio, adesso anche il commentatore, nonchè Hall of Famer della compagnia dei McMahon, Booker T, avrebbe ammesso la sua positività, lasciando un lungo messaggio per i suoi fan, i suoi amici ed i suoi solleghi in merito alla cosa.

Booker T non è infatti stato il primo addetto ai lavori della WWE a risultare positivo al virus della pandemia, con Renee Young, AJ Styles, Jamie Noble e molti altri che avrebbero già ammesso nelle scorse settimane di aver combattuto la malattia, compreso il leggendario The Rock.

Booker T rivela di non aver saputo del suo contagio fino ad oggi

In un lungo monologo rilasciato ai microfoni della sua trasmissione radiofonica, Hall of Fame, l'ex campione WCW ha detto di essere risultato positivo al virus nel mese di Giugno, ma fino ad ora nessuno aveva mai avvertito l'ex wrestler.
Nella sua lunga chiacchierata, Booker T ha infatti detto:

"Mi hanno chiamato oggi dal CDC e mi hanno detto che sono risultato positivo al COVID alla fine di giugno.

Non ho mai avuto i risultati. Ma mi hanno chiamato solo oggi, ve lo posso assicurare, per dirmi che alla fine di Giugno ero risultato positivo ai test. Ho fatto altri tre test dopo di quello e sono risultati tutti negativi. Questo dimostra quanto sia sbagliato il nostro sistema.

Le persone cercano di sapere se sono malate o no. Ed io sono una prova vivente, grazie a Dio sono ancora qui.
Fortunatamente ho un sistema immunitario sano, ma potevo comunque essere quell'uno su 200000 persone che non sapeva di averlo e lo poteva attaccare al vicino.

E' molto più grande di quello che si immagina. Sapevo a cosa sarei andato incontro un paio di settimane fa. Avevo un gran mal di testa. Ho sudato per due notti intere. Ho perso il gusto e l'olfatto per due settimane.

Grazie a Dio, sono stato furbo abbastanza da stare in auto-quarantena lontano dalla mia famiglia. Sono stato lontano da tutti. Sono stato lì per un paio di settimane, fino a quando non mi sono sentito meglio e tutto quanto smbrava già passato.

Anche il mio gusto è tornato, ma sono comunque stato abbastanza lontano dalla mia famiglia ancora per un po'
Grazie a Dio l'ho fatto, perchè altrimenti adesso potevo stare come The Rock, con tutta la sua famiglia infettata, senza neanche saperlo
" .