Il suo contratto scade: Brock Lesnar non è più una Superstar WWE



by   |  LETTURE 6524

Il suo contratto scade: Brock Lesnar non è più una Superstar WWE

A quanto pare, una delle Superstar della WWE più conosciute, pagate e soprattutto apprezzate dal mondo del WWE Universe, avrebbe lasciato in maniera molto silenziosa il roster della federazione di Stamford, con il contratto che legava l'ex WWE Champion Brock Lesnar alla compagnia dei McMahon, che sarebbe scaduto e non sarebbe ancora stato rinnovato dalle due parti.

Dopo la clamorosa sconfitta subita per mano di Drew McIntyre a Wrestlemania 36, Lesnar è completamente sparito dai ring di Monday Night Raw ed in generale da quelli della WWE, con il suo storico manager, Paul Heyman, che adesso si è invece affidato alle cure verso Roman Reigns, nuovo campione Universale della compagnia dei McMahon, che è riuscito in tale impresa proprio grazie ai preziosissimi aiuti morali e legali del Mad Genius.

Brock Lesnar non lavora più per la WWE

Secondo quanto riportato e confermato dalla famosissima testata americana PWInsider, il contratto che legava The Beast alla WWE sarebbe scaduto ormai da diversi giorni, con le due parti che non avrebbero ancora trovato un accordo per prolungare tale intesa e con Brock Lesnar che si sarebbe tramutato quindi ora in un free agent a tutti gli effetti.
Secondo quanto riportato sulle pagine del noto sito d'oltreoceano, infatti:

"Mentre le due parti lavoravano per un nuovo accordo, sono incappati in una piccola impasse che li ha costretti a prendersi una piccola pausa nelle contrattazioni.

Questa cosa lascia quindi Lesnar libero nel mercato di poter andare dove vuole, se lui desidera, andando ad accettare persino delle offerte al di fuori della WWE, che possano essere queste con la AEW o in altre promotion di wrestling, la UFC, o qualsiasi altro sport da combattimento" .

A quanto pare, secondo alcuni addetti ai lavori, è solo questione di tempo prima che Lesnar e la WWE trovino un nuovo accordo, con il lungo periodo di pausa che per il momento andrebbe bene ad entrambe le parti, visti i numerosi problemi portati dalla pandemia, che farebbero anche "sprecare" alcune delle apparizione di The Beast sui ring della WWE, senza un pubblico live che possa apprezzare le gesta dell'ex WWE Champion.