Seth Rollins: "La WWE non ha cambiato approccio dopo l'addio di Paul Heyman"



by   |  LETTURE 1199

Seth Rollins: "La WWE non ha cambiato approccio dopo l'addio di Paul Heyman"

Gli ultimi mesi sono stati davvero tribolati per la WWE, anche se la federazione di Stamford è riuscita nel suo intento di continuare i propri show durante la pandemia. La compagnia è stata obbligata a licenziare numerosi talenti e addetti ai lavori per far fronte alla crisi generata dal virus, oltre a dover organizzare gli show senza poter contare sulla presenza del pubblico.

In una recente intervista concessa a TalkSport, Seth Rollins ha analizzato il lavoro della WWE per la costruzione di nuovi talenti dopo il discusso allontanamento di Paul Heyman. Quest’ultimo aveva avuto un impatto importante a Raw, tanto da indurre numerose superstar a celebrarne il valore e la competenza.

Rollins: "Sasha e Bayley hanno colmato l'assenza di Becky Lynch"

“Prima di tutto, mi preme sottolineare che c’è ancora l’interesse a costruire stelle per il futuro. Soprattutto in questo periodo in cui ci sono molte superstar che stanno optando per la propria sicurezza o hanno contratto il virus.

Ci manca molto del nostro talento abituale a causa di svariate circostanze. Permane tuttavia la voglia di costruire stelle per il futuro, non pensate che con l’abbandono di Paul Heyman sia mutato l’approccio da parte della WWE.

Non è sicuramente il caso” – ha chiarito Rollins. L’ex membro dello Shield ha parlato anche dell’ottimo lavoro svolto dalle componenti della divisione femminile. “Credo che non sia un segreto che Bayley e Sasha Banks abbiano fatto del loro meglio per colmare l’assenza di Becky Lynch.

Questo rende la divisione femminile ancora più imprevedibile. Anche Charlotte è momentaneamente lontana. Tante ragazze sono rimaste oscurate da Becky e Charlotte negli ultimi tempi ed è ora che ci facciano avanti per mostrare di cosa sono capaci.

Anche Asuka è progredita, ma penso che soprattutto Bayley e Sasha siano state fantastiche. Hanno riempito quel vuoto nel miglior modo possibile e hanno lavorato come matte per prendere il comando di Raw e SmackDown” – ha aggiunto il vincitore della Royal Rumble 2019.