Un acclamato PPV WWE potrebbe tornare nel 2020



by   |  LETTURE 2809

Un acclamato PPV WWE potrebbe tornare nel 2020

Il calendario della WWE del 2020 è stato completamente stravolto negli ultimi mesi e la federazione di Stamford ha dovuto apportare diversi cambiamenti all'organizzazione dei propri show. A quanto pare, un amato PPV potrebbe fare il suo ritorno nel 2020 e pare che i fan non dovranno aspettare molto.

Dopo l'assenza dello scorso anno, infatti, sembra che la WWE sia intenzionata a riproporre Evolution, l'evento speciale tutto al femminile che ha riscosso un grosso successo nel 2018, quando Ronda Rousey sconfisse Nikki Bella nel main event e Becky Lynch e Charlotte Flair sorpresero tutti nel loro Last Woman Standing Match.

Nelle ultime settimane PWInsider aveva rivelato che la compagnia dei McMahon avrebbe iniziato a discutere del ritorno di Evolution nel calendario dei PPV di quest'anno e che durante l'evento dovrebbe fare il suo grande debutto a sorpresa l'ex campionessa mondiale di Impact Wrestling Tessa Blanchard.

Ora le voci si stanno facendo sempre più insistenti e stanno arrivando nuove indiscrezioni sul futuro dello show e sulla sua possibile data di trasmissione.

La WWE verso Evolution 2 dopo SummerSlam

Alex McCarthy ha rivelato per Sportskeeda che la WWE considera Evolution 2 come uno show ormai già confermato, affermando che sarebbe "da stupidi" non organizzarlo quest'anno visti tutti i cambiamenti che sono stati apportati ai piani di questo 2020.

McCarthy ha rivelato anche che l'evento si terrà con tutta probabilità prima della fine dell'anno e che potrebbe arrivare sul WWE Network molto prima di quanto in molti si aspettano. Secondo alcune voci la WWE sarebbe pronta a mandare in onda Evolution già domenica 30 agosto, appena una settimana dopo SummerSlam, l'evento più importante dell'estate.

Si pensa che la maggiore attenzione che stanno progressivamente guadagnando lottatrici come Asuka, Bayley e Sasha Banks sia proprio da ricercare nella volontà della federazione di Stamford di proporre un evento in PPV completamente dedicato alla divisione femminile, anche senza nomi di spicco come Ronda Rousey, Charlotte Flair, le Bella Twins o leggende come Trish Stratus e Lita.