Bret Hart: "Una ragazza ha minacciato di uccidermi quando ero in WCW"



by   |  LETTURE 894

Bret Hart: "Una ragazza ha minacciato di uccidermi quando ero in WCW"

Popolarità e fama sono indici che la dicono lunga sulla carriera di una superstar WWE, ma possono nascondere anche risvolti negativi. Nell’ultimo episodio del suo podcast ‘Confessions of the Hitman’, Bret Hart ha rivelato di aver dovuto fare i conti con diversi stalker durante la sua avventura nel mondo del wrestling, incluso uno particolarmente aggressivo nel periodo in cui militava in WCW.

Bret Hart: "Era totalmente pazza"

“Durante la mia carriera di wrestler professionista, ho avuto almeno tre o quattro stalker molto pericolosi e ostinati. Mi è capitato soprattutto con le donne, perché magari avevo commesso l’errore di essere troppo gentile e carino.

Ciò ha fatto emergere un tipo di attaccamento ossessivo che non sono riuscite a frenare” – ha raccontato Bret. “C’era una ragazza verso la fine della mia carriera che era totalmente pazza e psicotica.

Mi ha inviato minacce di morte per alcune settimane, diceva che mi avrebbe ucciso e cose del genere. Non sapevo chi fosse o che aspetto avesse. Continuavo a ricevere questi messaggi. Non avevo mai parlato con lei né le avevo promesso di incontrarla.

Aveva tutta una serie di pensieri deliranti su di me. Era totalmente pazza. La vicenda ha assunto contorni piuttosto seri e devo ammettere che la WCW non ha fatto nulla al riguardo. Una volta, mentre ero in hotel, sono dovuto andare alla reception e chiedere di chiamare la polizia perché lei mi stava spiando da dietro un pilastro.

Sono arrivati tre agenti che mi hanno promesso di effettuare delle indagini. Poi sono venuto a sapere che la ragazza aveva attaccato uno dei poliziotti con un coltello. A quel punto mi hanno chiesto collaborazione. Non avrei mai voluto tornare in tribunale, ma sentivo di dover dare una mano al poliziotto.

Fortunatamente, l’hanno arrestata e portata in prigione” – ha concluso Hart. L’ex campione canadese è stato inserito per ben due volte nella WWE Hall of Fame, dapprima nel 2006 in singolo e poi nel 2019 come membro della Hart Foundation.