Cesaro, campione di coppia e non solo: la sua sfida alla WWE



by   |  LETTURE 2724

Cesaro, campione di coppia e non solo: la sua sfida alla WWE

Dopo un nuovo, lunghissimo periodo di scarsissime sui ring della WWE, le ultime settimane hanno presentato una piccola quanto significativa rinascita per Cesaro. Il fuoriclasse elvetico si è infatti laureato campione di coppia di SmackDown, strappando insieme a Shinsuke Nakamura i titoli dalle vite di Kofi Kingston e Big E (in rappresentanza del New Day). Lo Swiss Superman torna infatti sul trono della divisione tag team, dopo i successi già ottenuti con Tyson Kidd e soprattutto Sheamus. Ma non ha certo intenzione di fermarsi qui.

Lo spiega senza giri di parole in un'intervista concessa a 'Newsweek'. In cui ha ribadito quale sia il suo obiettivo in WWE, un obiettivo che anno dopo anno mai è cambiato.

"Sì, l'obiettivo è sempre lo stesso, ed è quello di diventare un giorno WWE World Heavyweight Champion - ha ribadito infatti Cesaro -. Questo è l'obiettivo per chiunque lotti in WWE, ed è lo stesso anche per me, al 100%. E questo non vale solo per me, ma per tutta l'Europa, tutti i nostri fan a livello internazionale. Voglio tuffarmi in questa missione e portarla a termine".

Il WWE SmackDown Tag Team Championship è quindi nella mente di Cesaro solo una tappa intermedia: "Si tratta semplicemente di una tappa di un viaggio più lungo. Sono convinto di avere ragione, in tutto il mondo la Cesaro Section mi segue e mi supporta in questo cammino. E anche per questo il mio obiettivo è quello, il titolo di WWE Champion".

Cesaro e l'occasione non sfruttata dalla WWE per renderlo "un altro Kofi Kingston"

Proprio la popolarità di Cesaro e l'epoca del boom della sua Cesaro Section rappresenta, secondo qualcuno che la WWE la conosce molto bene, un'occasione che a Stamford non hanno saputo sfruttare come avrebbero potuto. Si tratta dell'ex arbitro Jimmy Korderas, che tramite il suo show personale su Twitter ha affermato:

"Quando si parla di talenti in-ring, ce ne sono solo alcuni migliori di Cesaro. E' molto intrattenente anche al microfono e può essere anche divertente o serio, in base a come si vuole che sia. Non solo questo, ma secondo me la WWE si è fatta sfuggire la sua occasione di avere un momento alla Kofi Kingston per lui e sfortunatamente ormai l'hanno persa".